• Pavia:

Tag Archives : scuole

Voghera, nel 2019 la palestra per l’istituto Maserati

Il 2019 sarà l’anno in cui gli studenti dell’istituto Maserati di Voghera avranno finalmente una palestra per l’educazione fisica? A distanza di quasi due anni dalla manifestazione che aveva visto scendere in piazza migliaia di ragazzi per chiedere questo sacrosanto diritto, non si sa nulla. Nonostante le promesse e le rasiccurazioni i circa 850 alunni…
Per saperne di più

Autoguidovie scrive alle scuole per soddisfare le esigenze degli studenti

Nuovi orari e tragitti: dal prossimo mese di settembre è in arrivo una rivoluzione del trasporto pubblico locale. Autoguidovie, che gestisce il servizio dallo scorso primo di aprile, ha inviato una lettera a tutti gli istituti scolastici del capoluogo per poter mappare la città. Un censimento degli studenti pavesi per studiare completamente il servizio e renderlo operativo con l’inizio del nuovo anno. Per questo motivo sono state contattate non solo le scuole del capoluogo ma anche quelle della provincia. L’azienda ha richiesto ai dirigenti scolastici gli orari delle lezioni e il numero preciso degli studenti iscritti per ogni comune di residenza in modo tale da risolvere le principali ciriticità evidenziate a più riprese negli ultimi tempi. Le fasce orarie considerate più delicate sono quelle mattutine, dalle 7 alle 8:30, e dalle 12 alle 14. Corse in ritardo, mezzi sovraffollati sono solo alcuni dei problemi che Autoguidovie intende risolvere a breve termine. Ma per fare questo è necessaria la collaborazione attiva di tutte le scuole. I dati saranno raccolti ed elaborati durante l’estate. Ma anche le famiglie potranno contribuire con le loro segnalazioni da girare direttamente ad Autoguidovie. Sui nuovi bus del capoluogo infine saranno posizionati dei conta accessi per capire quante persone salgono e scendono dai mezzi ad ogni singola fermata. Un dettaglio in più per conoscere le linee maggiormente utilizzate.

Entro il 6 febbraio le iscrizioni all’anno scolastico

Scuole materne, elementari, medie e superiori: per gli istituti di ogni ordine e grado della provincia di Pavia si sono aperte ufficialmente le iscrizioni al nuovo anno scolastico. Iscrizioni da fare tassativamente online e che toccheranno circa 20mila studenti su tutto il territorio. Il termine ultimo fissato per effettuare l’iscrizione è invece il 6 febbraio alle ore 20. La procedura online è stata stabilita dal ministero e cambia a seconda del tipo di scuola. Per quelle d’infanzia e per le elementari comunali ci si deve connettere al sito del comune. Nel caso invece degli istituti statali invece, occorre rivolgersi alla piattaforma internet del Miur, il ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Per le scuole comunali l’iter è molto semplice: basta cliccare infatti sul sito del comune e quindi sul settore dei servizi educativi che riguardano le scuole d’infanzia, ovvero da 0 a 6 anni. Da lì si potrà accedere al link per l’iscrizione all’anno scolastico 2018-2019. Il termine ultimo per completare la procedura è fissato per il 6 febbraio alle ore 20.

La Provincia di Pavia lancia sei progetti per le scuole

Sei progetti realizzati dalla provincia con l’aiuto dello Iuss e del San Matte. Piazza Italia, che ha conservato la competenza su istruzione e formazione dopo la Legge Delrio, prova a mettere in campo iniziative di qualità riservate agli studenti e ai docenti delle scuole superiori del territorio. Dal progetto di sensibilizzazione Aids che male, giunto alla settima edizione al master sui temi dell’immigrazione e sulle strategie di integrazione. Ma non mancano le novità come “Modello ergo sum” realizzato con lo Iuss.

Pavia, via libera ai lavori alla scuola Da Vinci

Lavori di messa in sicurezza alla scuola media Leonardo da Vinci. La giunta di Palazzo Mezzarba ha dato il via libera in mattinata al progetto esecutivo che permetterà di realizzare interventi di consolidamento strutturale all’edificio. Una spesa che si attesterà sugli 80mila euro per il fabbricato situato in via Fratelli Cremona. Si tratta di un intervento, fa sapere il comune, che segue l’entrata in vigore del codice degli appalti dell’aprile del 2016 e che intende risolvere alcune problematiche evidenziate all’interno della scuola: innanzitutto l’eliminazione di crepe ed il rinforzo di alcuni muri. Nell’ultimo periodo il comune si è attivato per effettuare delle verifiche sulle scuole del capoluogo, ha spiegato l'assessore ai Lavori pubblici, Giovanni Magni, soprattutto quelle situate in edifici di carattere storico. Per la scuola Leonardo vi è la necessità di intervenire con riparazioni e interventi mirati di manutenzione per l'eliminazione di alcune crepe e per rinforzare alcuni muri". Le fasi operative dell’intervento saranno cinque in tutto: si partirà con l’eliminazione dei vecchi intonaci “crepati” per mettere a nudo la muratura e si procederà quindi con gli interventi previsti dall’amministrazione.