• Pavia:

Tag Archives : Santa Giuletta

Santa Giuletta, rubati 800 pali per i vigneti. Agricoltore in ginocchio

Un furto che ha davvero pochi precedenti quello di cui è stato vittima Stefano Milanesi, agricoltore e produttore di vini sulle colline di Santa Giuletta. I ladri gli hanno rubato quasi 800 pali destinati all’impianto dei vigneti. È accaduto nei giorni scorsi nelle campagne della frazione Castello. I pali ha spiegato Milanesi erano stati accatastati…
Per saperne di più

Ex Vinal Santa Giuletta: stanziati i fondi per la bonifica

Buone notizie per la bonifica della ex Vinal di Santa Giuletta. L’incubo per i cittadini di Santa Giuletta sta per finire. Grazie allo stanziamento di 2milioni e 200mila euro la ex distilleria Vinal potrà essere messa finalmente in sicurezza, con la rimozione degli oltre 15mila metri quadrati di amianto e delle centinaia di ettolitri di acidi tossici ancora stoccati in diverse cisterne.

Inquinamento, degrado e saccheggi di rame all’ex distilleria Vinal

Tra degrado e abbandono, continua il saccheggio del rame all’ex Vinal di Santa Giuletta. Una coppia di conviventi di Milano sono stati arrestati nella mattina del 1° maggio dai carabinieri della compagnia di Stradella mentre stavano caricando su un furgoncino un’ingente quantità di cavi di rame appena rubati. I due, conviventi di 65 e 46 anni, di fatto senza fissa dimora, quando sono stati fermati non hanno opposto resistenza. Sul mezzo i carabinieri hanno trovato tutti i “ferri del mestiere” del ladro di rame: pinze, grimaldelli e altri utensili per togliere le guaine dai fili e spillare il rame all’interno. Sono stati ammanettati e portati nella camera di sicurezza della caserma in attesa del processo, che si terrà col rito direttissimo essendo stati colti in flagranza di reato. Quella dei furti di rame e altri metalli pregiati all’interno dell’ex distilleria, fallita e ancora oggi, a distanza di oltre 10 anni, sottoposta a sequestro penale da parte del tribunale campano di Nocera Inferiore, è una storia che va avanti da molto tempo. In alcuni casi i tentativi di furto provocarono sversamenti di oli nelle campagne con conseguente inquinamento dei terreni. Negli anni i residenti e l’amministrazione hanno lanciato più volte l’allarme per le condizioni fatiscenti dell’area, dove sono tuttora stoccati in condizioni precarie acidi e altri liquidi tossici, oltre alle coperture di eternit in pessime condizioni di conservazione. Ci sono stati sopralluoghi di commissioni parlamentari d’inchiesta e promesse d’intervento, ma ad oggi nulla è cambiato.

Un tesoro di merce rubata in magazzino, condannati per ricettazione

Condanne per complessivi cinque anni di reclusione sono state comminate a una banda di ricettatori formata da tre cittadini rumeni. Era il maggio del 2011 quando venne scoperto in un magazzino di Spessa Po un deposito di materiale rubato di una certa consistenza: caloriferi, attrezzi da ferramenta e per il giardinaggio, un’intonacatrice, una moto Yamaha,…
Per saperne di più