• Pavia:

Tag Archives : rissa

Maxi rissa tra parenti a Montù Beccaria. Denunciate 9 persone

Una maxi rissa tra parenti, finita a coltellate e colpi di spranga. Alla fine tutti i partecipanti sono stati identificati a denunciati, per rissa e porto abusivo di armi, dai carabinieri di Montù Beccaria. I fatti risalgono alla notte di domenica quando nove persone, tutte di origine albanese, cominciano a discutere. Riaffiorano vecchi rancori e…
Per saperne di più

Maxi scazzottata tra giovani in piazza della Vittoria a Pavia

Maxi scazzottata in piazza della Vittoria a Pavia. La rissa è scoppiata nel tardo pomeriggio di sabato tra alcuni giovani che frequentano abitualmente il salotto della città. Le motivazioni non sono note, ma stando alle prime ricostruzioni dei fatti i giovani sono venuti alla mani a causa di qualche sguardo di troppo che avrebbe portato…
Per saperne di più

Canneto Pavese, lite tra vicini a colpi di spranga

Un uomo di 41 anni è stato aggredito, in tarda mattinata, nei pressi della sua abitazione in via Casa Pavarani a Canneto Pavese ed è stato trasportato al pronto soccorso di Stradella per accertamenti. Sul posto anche i carabinieri. A colpirlo con una spranga sulla testa sarebbe stato un altro uomo di cui non sono…
Per saperne di più

Con il coltello minaccia le bariste del bar Teatro di Stradella

Sembrava appena uscito da un ring: il volto tumefatto, ferite alla teste, gli occhi spiritati. Forse cercava il suo aggressore o forse aveva fatto tutto da solo. Fatto sta che per riportare la calma al bar teatro di Stradella sono dovuti intervenire i carabinieri che l’hanno bloccato e disarmato del coltello con cui stava minacciando…
Per saperne di più

Maxi rissa in centro a Pavia, tre giovani in ospedale

E' la seconda aggressione nel giro di due settimane, con la stessa modalità dell'attacco ai cinque ragazzi nordafricani picchiati dopo una serata in discoteca. Questa volta le vittime sono tre giovani, di 21 e 22 anni, due di loro abitano a Travacò Siccomario e uno a Cava Manara, aggrediti e picchiati da una ventina di…
Per saperne di più

Pavia, litigano zio e nipote. Uno viene accoltellato

Un litigio che si trasforma in una rissa, spunta un coltello e uno dei due litiganti viene ferito al collo e ad una mano. Scene di ordinaria follia, questa mattina attorno alle 6, in via Trieste a Pavia, non lontano dalla stazione degli autobus cittadina. Protagonisti due uomini, zio e nipote di origine algerina, entrambi…
Per saperne di più

Mortara, violenta lite in centro. Finiscono al Pronto Soccorso

Violenta lite in strada ieri sera a Mortara. Carabinieri e polizia locale sono dovuti intervenire poco prima delle 19 per riportare alla calma tre persone, due donne e un uomo, che erano venute alle mani in via Orlandini, una traversa che collega viale Parini a via Beldiporto. Secondo le prime informazioni i partecipanti alla mini-rissa…
Per saperne di più

Pavia, rissa in consiglio. Spintoni in Comune: Polizzi denuncia Furini

Le immagini, quasi sempre, sono meglio delle parole. Anche se quelle registrate lunedì sera, in consiglio comunale a Pavia, appartengono ad uno dei momenti più bassi della vita politica della città. In aula si sta discutendo della questione casa, la parola spetta a Giusppe Polizzi del Movimento 5 Stelle: nel chiedere qualche minuto in più per terminare il suo intervento, Polizzi fa riferimento al fatto che poco prima il consigliere del Pd Furini avesse a sua volta sforato i termini. I toni della richiesta non piacciono a Furini che prima urla qualcosa e poi spinge il collega, facendolo cadere. Un po' di confusione, poi Polizzi si rialza, chiede la sospensione dei lavori e l'intervento delle forze dell'ordine. Furini viene allontanato dall'aula e il presidente del consiglio comunale Antonio Sacchi chiede pubblicamente scusa per un gesto “moralmente inaccettabile". Nelle scorse ore Polizzi ha pubblicato su Facebook un lungo post nel quale spiega l'accaduto, precisando di non voler più tornare a parlare di un gesto "ingiustificabile e volgare", ma della battaglia che riguarda il diritto alla casa. Dopo l'allontanamento di Furini dall'aula, i capigruppo dei partiti di opposizione hanno chiesto la massima pena prevista dall’articolo 33 del consiglio comunale, ovvero 3 sedute di interdizione dai lavori. La decisione del presidente Antonio Sacchi verrà comunicata nella prossima seduta consiliare.