• Pavia:

Tag Archives : raccolta differenziata

Vigevano, positivi i primi dati della differenziata

Cominciano a vedersi i risultati della raccolta differenziata porta a porta a Vigevano. Nei primi cinque mesi in cui il servizio è stato esteso all’intera città, la percentuale di rifiuti differenziati ha raggiunto una media del 57,3%. Non male se si considera che, quando ancora c’erano i cassonetti stradali, Vigevano viaggiava al 43,6%. Un incremento…
Per saperne di più

Broni, ipotesi “porta a porta” a partire dalla prossima primavera

Con la prossima primavera anche a Broni potrebbe essere adottata la raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta. Lo afferma il sindaco di Broni Antonio Riviezzi, secondo il quale il modello della vicina Stradella, avviato a marzo e che starebbe dando buoni risultati, potrebbe essere quello a cui guardare. Intanto, mentre si attende l’esito degli…
Per saperne di più

Vigevano, troppi incivili: chiude l’isola ecologica h24 di Asm

Mai più scene come questa. L’amministrazione comunale e Asm-Isa hanno deciso di porre un rimedio definitivo alla situazione che si è venuta a creare in via Ristori dopo il completamento del porta a porta e la conseguente rimozione di tutti i cassonetti. Ogni fine settimana l’area adiacente alla sede di Asm si trasforma in una…
Per saperne di più

Spariscono i cassonetti e rifiuti abbandonati a Vigevano. Ora tolleranza zero del Comune

Prime riunioni operative al comando di polizia locale per fronteggiare l’emergenza abbandoni di rifiuti a Vigevano. Sia Asm che l’amministrazione comunale avevano messo in conto che, con la rimozione di tutti i cassonetti, si sarebbero vissute situazioni di difficoltà. Dopo le prime settimane di tolleranza, come annunciato, si sta passando alla fase repressiva. Il primo problema individuato è l’isola ecologica di via Ristori, presa d’assalto soprattutto nel fine settimana da persone che non solo scaricano rifiuti senza differenziare, ma anche da chi deposita gli ingombranti in maniera irregolare. L’area è videosorvegliata, e i filmati sono già stati acquisiti dalla polizia locale. La multa per abbandono di rifiuti ammonta a 50 euro. Oltre all’isola ecologica, si stanno monitorando altre situazioni di accumulo di spazzatura. L’arma principale saranno le fototrappole, che verranno posizionati nei punti più critici, ma sono allo studio anche pattugliamenti in borghese.

Voghera, gli ausiliari della sosta vigileranno su pulizia e igiene urbana

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Marcello Ciabatta, l'agricoltore di 79 anni accusato di tentato omicidio per aver sparato con un fucile contro un collaboratore, Massimiliano Fraschiroli, 48 anni, la scorsa settimana. Il 79enne rimane al momento in carcere, anche se il suo avvocato difensore ha chiesto che l'arresto non venga convalidato, perché mancherebbero i presupposti della flagranza: il legale ha fatto dunque richiesta che l'agricoltore venga scarcerato o messo ai domiciliari, richiesta su cui il giudice dell'indagine preliminare si è riservato di decidere. L'intera vicenda era iniziata attorno alle sei di mattina dell'8 febbraio scorso, a Miradolo Terme, quando Ciabatta, al termine di una discussione, aveva imbracciato un fucile da caccia e aveva sparato in faccia al 48enne. L'epilogo di una vecchia storia nata per un piccolo allevamento di cavalli che è stato costruito sul podere di Ciabatta. I proprietari degli animali erano intenzionati ad acquistare il terreno ma non riuscivano ad accordarsi sul prezzo. E Massimiliano Fraschiroli sarebbe rimasto coinvolto perché accudiva i cavalli e lavorava anche per l'agricoltore, che lo ospitava in casa sua. Come sia nato il litigio ancora non è chiaro, ma dopo la sparatoria Fraschiroli era fuggito a piedi ed era riuscito a raggiungere una villetta in via Andronio, i cui proprietari avevano chiamato il 118. I carabinieri si erano subito messi alla ricerca di Ciabatta che però, nel frattempo, era fuggito a bordo della sua auto. I militari lo avevano fermato otto ore dopo, mentre stava rientrando a casa. L'arma usata per sparare non è ancora stata trovata e non si esclude che il 79enne possa averla abbandonata nelle campagne attorno a Miradolo. Nella sua abitazione erano poi state trovate altre armi e munizioni, non denunciate. Dopo l'arresto Ciabatta era stato trasferito nel carcere di Torre del Gallo, dove ora attende la decisione del giudice su un'eventuale scarcerazione.

Natale con l’umido un casa, polemica a Pavia

Torna puntuale nei giorni di festa la polemica sulla raccolta differenziata a Pavia. I cittadini lamentano il fatto che per tutto il periodo di festa non è stato raccolto l'umido con gravi difficoltà di "stoccaggio" in casa.

“Differenziata a Pavia meglio delle attese”, parla il presidente di Asm

Non violeremo la privacy dei cittadini né trasformeremo gli operatori di ASM in controllori integralisti della raccolta differenziata. E’ la risposta del presidente Duccio Bianchi all’amministrazione comunale, e in particolare al sindaco, che nei giorni scorsi aveva annunciato il pugno duro contro i trasgressori della raccolta differenziata. Multe da 150 euro e la possibilità di…
Per saperne di più