• Pavia:

Tag Archives : protesta

L’11 maggio altra giornata di sciopero per i trasporti

Una nuova giornata di sciopero per contestare la mancata tutela dei livelli occupazionali. Quella del bando del trasporto pubblico locale è a tutti gli effetti una guerra di nervi tra lavoratori e sindacati da un lato ed Autoguidovie, il nuovo gestore del servizio dallo scorso primo aprile, dall’altro. I bus resteranno fermi venerdì 11 maggio…
Per saperne di più

Vigevano, l’area cani dimenticata di via Riberia. E’ protesta

Buche, pietre, pali pericolanti e addirittura mobili rotti accatastati. L’area cani dei giardini pubblici di via Riberia giace in condizioni pericolose per gli utenti. La denuncia viene dal Partito Democratico, che nelle ultime settimane sta facendo un monitoraggio della situazione dei parchi cittadini segnalando tutte le situazioni di degrado. Quella relativa all’area cani di via…
Per saperne di più

Troppe biciclette abbandonate a Pavia. “Il decoro della città ne risente”

Tutto si può dire di Pavia eccetto che non sia una città attenta al tema della mobilità sostenibile. E’ altrettanto vero però che quando si parla di biciclette nel capoluogo, la discussione sfocia immediatamente nella polemica. Basti pensare alle continue contrapposizioni tra ciclisti e automobilisti rispetto alle diverse politiche messe in campo dall’amministrazione in questi…
Per saperne di più

Spara al ladro, le reazioni della gente. “Tutte le sere c’è un furto”

Mentre migliorano le condizioni del ladro ferito, ancora ricoverato al San Matteo in osservazione, emergono nuovi dettagli sulla vicenda accaduta a Casteggio e che sta tenendo banco nelle ultime ore. L’autotrasportatore 56enne Antonio Bonfiglio, che martedì sera ha sparato a un uomo incappucciato nella sua proprietà, era già stato visitato altre 3 volte dai ladri negli ultimi anni. Intanto la gente si lamenta a gran voce: "Non ne possiamo più dei ladri, ogni sera c'è un furto. Vogliamo sicurezza"

Puzza nauseante di fritto in Corso Cavour a Pavia: scoppia la protesta

Sarà pure il salotto buono della città ma non sembra esserci proprio pace per corso Cavour, una delle strade principali dello shopping del centro storico del capoluogo. Dopo le polemiche dei mesi scorsi sullo stop al passaggio degli autobus lungo la via, ecco un nuovo argomento di scontro: il cattivo odore che sembrerebbe fuoriuscire da alcune attività commerciali, anche se il riferimento implicito è ad un esercizio aperto da pochi mesi.

Vigevano, allarme per il tetto dell’ex Macello

Il tetto dell’ex macello si è improvvisamente imbarcato. La segnalazione giunge dal consigliere comunale Valerio Bonecchi, che ha postato su Facebook una foto dalla quale si vede chiaramente un avvallamento nella parte centrale del fabbricato di sinistra del complesso che si affaccia su piazza Volta. Già in passato nella struttura, abbandonata da tempo, si erano…
Per saperne di più

La crepa sul ponte per Torremenapace fa paura

La crepa sul ponte si allarga e gli utenti della provinciale 25 che collega Voghera a Torremenapace si dicono molto preoccupati e chiedono rassicurazioni sulla tenuta del viadotto che permette di superare la tangenziale e l’autostrada21. Come si può vedere da queste immagini sebbene nella parte carrabile siano visibili solo alcune piccole crepe in prossimità…
Per saperne di più

Voghera, biciclette “impazzite”. La protesta dei negozianti: “Passano sui marciapiedi”

Bici che sfrecciano a tutta velocità sui marciapiedi e, talvolta, investono i pedoni con conseguenze potenzialmente anche gravi se a farne le spese fossero bambini o anziani. Di recente diversi residenti del centro di Voghera avevano sottoscritto una petizione insieme al movimento italia del rispetto per chiedere al Comune più controlli e, nel caso, sanzioni per gli indisciplinati da parte della polizia locale. Ma sembra che questa pericolosa abitudine non accenni a diminuire, anzi. Nella zona di Medassino, in particolare, dopo che un esercente è stato travolto da un ciclista che poi è fuggito senza prestare soccorso, monta di nuovo la protesta e i cittadini tornano a chiedere un giro di vite per evitare nuovi incidenti.

Ponti chiusi: Mezzana Bigli intasata di tir. Allarme per la chiesa

La chiusura da anni al traffico pesante del ponte della Gerola e la successiva chiusura totale al traffico del ponte sul torrente Agogna hanno messo in crisi il paese di Mezzana Bigli costretto da sei mesi a subire l’invasione di tir diretti al grande polo Eni di Sannazzaro. Quasi trecento cisterne al giorno transitano dall’unica strada principale che taglia in due il paese e che collega la Lomellina al Piemonte tramite il ponte sul Po di Pieve del Cairo e al casello autostradale di Tortona della milano serravalle. Nelle settimane scorse il sindaco Vittore Ghiroldi aveva già lanciato l’appello, anche all’interno del nostro talk show Parole in Piazza, che così non si può più andare avanti e che i danni alla fognatura e ai muri degli edifici pubblici e privati che si affacciano su via Roma aumentano di giorno in giorno. Ora è arrivato il grido di allarme del parroco don Andrea Padovan che davanti alle nostre telecamere ha evidenziato evidenti crepe e fessure createsi all’interno della chiesa causate dai sobbalzi dei mezzi pesanti.