• Pavia:

Tag Archives : pioggia

Nubrifragio a Pavia e nel Pavese: grandinata record e tanti dasagi. Ecco le immagini

Venti minuti di vera e propria tempesta, nuvole nere e chicchi grossi diversi centimetri che scendono dal cielo. Le immagini della forte grandinata che ha colpito Pavia e provincia fanno impressione. Un nubifragio ripreso e fotografato da tantissime persone che lo hanno poi pubblicato sui social network.
La grandinata è iniziata poco dopo le 15 di giovedì pomeriggio, con i chicci che in poco tempo hanno ricoperto le vie e i tetti della città. Una scena inusuale, quasi invernale verrebbe da dire. Secondo gli esperti, in dieci minuti sono caduti circa cinque centimetri di grandine, un evento anomalo visto il periodo. Il nubifragio ha causato anche danni e disagi a Pavia, sia sulle strade -con forti rallentamenti sulla tangenziale a causa del ghiaccio- che nelle abitazioni private, dove i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per allagamenti di box e cantine.

Buche e voragini, strade colabrodo. La protesta: “Dopo le piogge è una situazione insostenibile”

E' un paesaggio al quale ormai ci siamo abituati, un po' come alla nebbia in inverno e alle risaie allagate in primavera. Le buche sulle strade del pavese, come si dice in gergo, ormai non fanno quasi più notizia, se non fosse per le continue segnalazioni di automobilisti infuriati, l'ultima risale a domenica pomeriggio con sei macchine messe ko da una buca lungo la ex statale 494 a Vigevano. Eppure è la situazione, drammatica, che devono affrontare migliaia di pendolari che ogni giorno si mettono al volante sperando di arrivare incolumi al lavoro. Immagini di questo tipo se ne vedono in tutta la provincia, dall'Oltrepò alla Lomellina, e non c'è comune, frazione o città che non risenta del problema. Già, un problema che non sembra avere soluzione, che si ripresenta ciclicamente ogni anno, alle prime piogge o dopo una nevicata. A tutti è capitato di vedere i cantonieri in azione, a spargere un po' di bitume per coprire i crateri più grossi, ma si tratta pur sempre di soluzioni tampone e di scarsa efficacia. Del resto, il tanto annunciato taglio delle province -annunciato dal governo Renzi e mai realizzato- ha lasciato una situazione drammatica: pochi fondi per gli enti, comunque ridimensionati, poco personale e quindi poche manutenzioni. Il Pavese, tra l'altro, come ricordato in un reportage de Il Giorno, è tra le province in Lombardia con il più alto numero di incidenti con feriti, assieme a Mantova,Cremona e Brescia. I dati mostrano che in media la situazione delle strade, in questi territori, è quella maggiormente pericolosa. Ma non è solo la sicurezza delle persone a preoccupare: ogni anno, in Italia il costo dei soli danni ai mezzi prodotti dalle buche è stimato dalle compagnie di assicurazioni in 1,2 miliardi di euro, almeno 200 milioni per la sola Lombardia. E se si considera che la spesa complessiva per riparare le strade, nella nostra regione, è passata da oltre 300 milioni ad appena cento, ovvero da circa 7 euro a solo 2,17 al chilometro, si comprende come i costi di cui gli enti pubblici si sono liberati con i tagli di bilancio siano oggi finiti sul conto degli automobilisti. Piazza Italia ha annunciato interventi per oltre tre milioni di euro, a partire dal mese di maggio, in queste settimane si procederà all’assegnazione degli appalti e una volta terminato l’iter burocratico, prenderanno il via i lavori che riguarderanno «i tratti più compromessi». Nel frattempo gli automobilisti pavesi dovranno continuare a schivare buche e crateri, nella speranza che smetta di piovere e che il bitume messo in questi giorni tenga.

Maltempo, tromba d’aria a Mortara e grandine nel Pavese

Il maltempo di queste ore ha interessato anche il nostro territorio, con piogge e temporali che hanno interessato le parti settentrionali e occidentali della nostra Provincia. L’episodio più eclatante, ma anche quello che ha provocato meno danni, è stata la tromba d’aria che stiamo vedendo che si è formata alla periferia di Mortara. Problemi invece…
Per saperne di più

Temporali, danni a Vigevano e allagamenti a Gambolò

Forte temporale ieri sera attorno alle 19 nella zona attorno a Vigevano. Il nubifragio ha provocato alcuni disagi, soprattutto alla circolazione ferroviaria, in quanto si è verificato un guasto in stazione che ha provocato ritardi ai treni che hanno raggiunto i 50 minuti. In città si è segnalato anche un breve black-out nella zona di…
Per saperne di più