• Pavia:

Tag Archives : oltrepò

Medico di Voghera lancia l’allarme: lavoro domenicale causa troppo stress

Voghera. Mal di testa, spossatezza, depressione. Lavorare di domenica fa male, parola di medico di famiglia. A sostenerlo, dati alla mano, è Michele Grandi, dottore e attivista del movimento Italia del rispetto di Voghera. Secondo quanto riferito da Grandi, circa il 10% dei suoi pazienti soffre, in maniera più o meno manifesta, di disturbi legati al venir meno dei ritmi tradizionali di lavoro e riposo. Se prima infatti erano relativamente poche le categorie che prestavano servizio nei giorni festivi, negli ultimi anni, tra boom delle logistiche e liberalizzazione degli orari di apertura di negozi, supermercati e centri commerciali, i lavoratori costretti a rinunciare al tempo prezioso da dedicare alla famiglia e alle proprie passioni sono sempre di più.
Tutto ciò, secondo il medico, ha conseguenze, non solo sulla vita e sulla salute del lavoratore, ma anche a livello sociale.
E quindi? Che si fa? Il dottore, soluzioni non ha, si limita, da uomo di scienza, a constatare un fatto. Che, forse, dovrebbe far riflettere anche chi, pur in perfetta forma, in ossequio ai tempi moderni o per rincorrere una vita sempre più costosa, si dimentica, ogni tanto di prendersi un po’ di tempo per sé.

Voghera, una petizione per salvare l’ex ospedale psichiatrico

Voghera. Una petizione per salvare l’ex manicomio, anzi, prima ancora, per chiedere risposte precise alle istituzioni sul futuro di questo pezzo di storia di Voghera. Spesso via abbiamo raccontato di iniziative in tal senso, ma da ultimo, la questione sembra essere diventata più urgente. In particolare dopo che la società proprietaria, l'ASST di Pavia, ha…
Per saperne di più

Dissesto idrogeologico, Regione stanzia 600mila euro per l’Oltrepò

Milano. Interventi straordinari contro il dissesto, la Regione stanzia 600mila euro per la prevenzione in Oltrepò. Gli interventi finanziati riguardano soprattutto fiumi e torrenti che, secondo quanto verificato dai tecnici, hanno necessità di lavori per evitare rischi, specie nel corso di eventi atmosferici violenti come quelli a cui abbiamo assistito solo pochi giorni fa (in…
Per saperne di più

È nato Riccardo: fiocco azzurro dopo 37 anni nel borgo tra i vigneti

S.Maria della Versa. Poche case nel mare, verdissimo, dei vigneti. 8 abitanti in tutto, anzi 9, da quando Riccardo è tornato, pochi giorni fa dall’ospedale. Lui non lo sa, ma per Casa Sgarioli, minuscola frazione di Santa Maria della Versa che guarda i colli piacentini, il suo arrivo è un evento a dir poco eccezionale: l’ultima bimba nata qui oggi ha 37 anni e vive in Inghilterra. Papà Giorgio e mamma Roberta dopo aver festeggiato l’arrivo di Annamaria, che oggi ha 5 anni, nella frazione di Donelasco, hanno deciso di trasferirsi qui e di allargare ancora la loro famiglia, regalando a tutto il piccolo borgo la speranza che porta con sé ogni una nuova vita.

Crisi istituzionale vino Oltrepò, interviene l’assessore Rolfi: subito un tavolo di confronto

Milano. Crisi istituzionale vino Oltrepò, all'indomani delle elezioni alla Consorzio di tutela e l'uscita di 15 aziende vitivinicole che ha messo in dubbio l'esistenza stessa dell'ente con poteri "erga omnes" di tutela e valorizzazione delle denominazioni del vino pavese, in esclusiva ai microfoni di telePavia interviene l'assessore regionale all'agricoltura Fabio Rolfi che annuncia un imminente incontro con gli attori della filiera per provare a risanare una frattura che appare irreparabile. Rolfi ha parlato di "eccessiva litigiosità" e della necessità di "ritrovare una visione comune".

Fortunago, in arrivo i droni per sorvegliare il territorio

Droni, telecamere e telelaser. Il presente e il futuro della tecnologia al servizio della sicurezza, ora raggiungono anche i piccoli centri di collina. Come Fortunago, dove è entrato da poco in funzione un sistema di 20 videocamere e la polizia locale è stata dotata di nuove apparecchiature di controllo. Così, spiegano in comune, si prova…
Per saperne di più

Giorno della Memoria: Broni ricorda la Shoah dei disabili

Prima degli ebrei, prima dei rom, deportazioni di massa, l’olcausto è iniziato prima, con lo sterminio sistematico dei disabili. “Vite indegne di essere vissute”, si diceva, le prime su cui è stato sperimentato l’orrore, a morire in massa, rinchiusi in una stanza col gas o con le iniezioni letali. Una pagina di storia di cui non si parla spesso, anche nel giorno della memoria, tra i milioni di storie umane, volti, vicende, che si tramandano per non dimenticare di cosa siamo stati capaci. È il tema scelto e proposto al pubblico dell’Oltrepo dall’Anffas di Stradella, che sabato inaugura una mostra al centro polifunzinale di Broni in via Matteotti e si prepara a diffondere nelle scuole un documentario promosso da Anffas Trentino di cui vi proponiamo alcuni stralci in cui si racconta, passo per passo, di questa folle eutanasia di stato avviata nel 1933 con l’aktion T4, dove T stava per Tiergartenstrasse, la via di Berlino dove aveva sede l’ente per la salute e l’assistenza sociale tedesco.

Gerry Scotti torna in cantina per “studiare” il suo vino

Agricoltore? Non esageriamo. Piuttosto un appassionato. Gerry Scotti torna in Oltrepo per seguire l’andamento della sua produzione vinicola annunciata lo scorso anno al Vinitaly e arrichitasi di diverse referenze nel corso del 2017. Quello tra L’Oltrepo e il popolare conduttore tv, tornato da poco dietro il bancone di Striscia la notizia assieme a Michelle Unziker, non sembra dunque un amore effimero ma sta assumendo i tratti di un progetto destinato scrivere una pagina importante anche nel marketing delle colline pavesi e del loro prodotto principe, il vino.