• Pavia:

Tag Archives : Negozi

Pavia, fori di proiettile contro i negozi di via Olevano

Fori di proiettile nelle vetrine dei negozi. A Pavia, in via Olevano, scatta l'allarme per quella che sembra essere più una bravata che un gesto intimidatorio vero e proprio. La segnalazione è partita inizialmente su Facebook, poi le vittime si sono rivolte anche alla polizia per denunciare gli episodi. Sono tre i negozi presi di…
Per saperne di più

Boutique nel mirino dei vandali a Voghera e a Sannazzaro

Negozi di abbigliamento nel mirino dei vandali a Voghera e Sannazzaro. I danni più ingenti si sono registrati in via Emilia a Voghera, dove qualcuno ha inferto diversi colpi con un oggetto pesante e appuntito alle due vetrine della boutique Mood by Cri. Secondo la titolare, che ha pubblicato su facebook le immagini dei danni…
Per saperne di più

Vigevano, un bando per piazzare i negozi sfitti del centro

Ci sarà tempo fino al 15 febbraio per inviare le domande per i fondi del bando Sto@ di Regione Lombardia destinati al comune di Vigevano. 112.000 euro a fondo perduto per ristrutturazioni di interni o esterni e miglioramento dei servizi alla clientela. Una linea di finanziamento speciale sarà dedicata alle associazioni che vorranno allestire degli spazi per attività di formazione a giovani artigiani ed eventi di informazione alla cittadinanza. I contributi potranno finanziare fino al 50% dei lavori, e non potranno essere superiori a 8mila euro per ogni singola impresa. Un’apposita commissione formata da un rappresentante del comune, uno di Ascom e uno di Confartigianato stilerà una graduatoria e i fondi verranno distribuiti fino ad esaurimento in base alla classifica. Il punto fondamentale è che i finanziamenti andranno soltanto a chi andrà a occupare degli spazi vuoti: negozi sfitti, aree dismesse, l’importante è la riqualificazione di uno spazio urbano. La partecipazione sarà possibile per le nuove attività e per le attività in corso di esercizio che vogliono trasferirsi o allargarsi con un ampiamento dei locali. Sono esclusi i centri benessere e tutte le attività riconducibili al gioco d’azzardo o che abbiano all’interno delle macchinette per il gioco d’azzardo. Gli interventi finanziabili sono quelli relativi alle ristrutturazioni di locali fronte strada, ai miglioramenti della facciata esterna del punto vendita tramite vetrine, insegne e dehor, al miglioramento di servizi quali wi-fi gratuito e vetrine interattive. Nei criteri per la formazione della graduatoria viene posta attenzione alle imprese condotte da giovani o da donne e con caratteristiche di esclusività. L’ambito più importante nella determinazione del punteggio sarà però riservato all’ubicazione, andando a premiare chi andrà a investire nelle aree considerate a minore attrattività commerciale.

Saldi, nel pavese un giro d’affari da 70 milioni

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato. Da oggi, in Lombardia come in quasi tutte le regioni italiane, iniziano i saldi. A Pavia e provincia si stima un volume di affari pari a circa 70 milioni di euro, circa 130 euro a persona. Come sempre, le associazioni di categoria ricordano le regole per acquisti e rimborsi.

Pavia, 70mila euro di multa a tre negozi della galleria Manzoni

Mancanza del permesso di soggiorno, impianti di videosorveglianza abusivi ed altre inadempienze normative. Carenze che sono costate complessivamente settantamila euro di contravvenzioni a tre negozi situati in galleria Manzoni, frutto di un’ispezione condotta dai carabinieri dell’ispettorato del lavoro. Controlli che le forze dell’ordine hanno portato avanti nei giorni scorsi e che si sono conclusi con la segnalazione di tre commercianti all’autorità giudiziaria. Diverse le mancanze rilevate dai carabinieri sul rispetto della normativa che disciplina la sicurezza sui posti di lavoro. Inadempienze che hanno riguardato diversi ambiti: l’utilizzo di un lavoratore sprovvisto del permesso di soggiorno, così come la mancata nomina del responsabile del servizio di protezione e prevenzione. Tra le inadempienze, inoltre, la mancata effettuazione di valutazione dei rischi aziendali, la nomina del medico competente e le conseguenti visite dei lavoratori. Da segnalare infine l’installazione abusiva di impianto di videosorveglianza.