• Pavia:

Tag Archives : migranti

“Dateci i soldi”: i migranti bloccano la provinciale a Zavattarello

Protesta di un gruppo di migranti a Zavattarello. Nella mattinata, in prossimità del Centro di Prima Accoglienza L.I.A., sulla S.P. 462, circa una ventina di ospiti del centro hanno dato luogo a una protesta, erigendo una barricata improvvisata con alcune panche di legno e bloccando completamente la circolazione stradale lungo la provinciale. I migranti, di…
Per saperne di più

Mortara, i migranti si siedono sulle panchine. Il Comune leghista le rimuove: polemica in città

Finisce in consiglio comunale la questione delle panchine del quartiere San Pio a Mortara. Il caso era esploso la scorsa settimana, quando l’amministrazione ha fatto rimuovere le panchine del parchetto tra piazza Giovanni XXIII e via Montessori dove spesso si sedevano i migranti ospiti di un vicino centro di accoglienza, lasciando invece quelle vicino al semaforo, che sono frequentate più spesso dai pensionati italiani e meno dagli stranieri. Il consigliere Abbà ha presentato oggi una mozione per chiedere il ritorno delle panchine.

Vigevano, presidio contro la chiusura dei porti

Circa 130 persone si sono radunate in piazza Ducale, a Vigevano, per un presidio di protesta contro la politica del Governo di chiusura dei porti ai migranti provenienti dall’Africa. L’iniziativa è stata organizzata da Libera e ha visto l’adesione di diverse associazioni cittadine.

Migranti, Pesato (Forza Italia) a Maroni: “Più controlli sanitari sulle strutture d’accoglienza”

Una distribuzione più equa dei migranti sui singoli territori e maggiori controlli sulla condizione igienico-sanitaria delle strutture di accoglienza. Il consigliere regionale di Forza Italia Vittorio Pesato ha presentato una interrogazione a risposta immediata alla giunta Maroni. "In provincia di Pavia - ha sottolineato il consigliere forzista - siamo già ben oltre le previsioni del…
Per saperne di più

Stradella, protestano i richiedenti asilo ospitati dalla Croce rossa

Stradella. Una settantina di richiedenti asilo ospitati al centro di smistamento di Stradella attorno alle 15 di giovedì hanno raggiunto il municipio inscenare una protesta per lamentare le condizioni a loro dire disagiate in cui sono costretti a vivere. I manifestanti hanno chiesto di incontrare il sindaco. Due sono stati colti da malore e hanno dovuto ricorrere alle cure dei volontari della Croce rossa di Stradella, la stessa organizzazione che gestisce il centro di via Nazionale.

Dopo due ore di proteste e dopo aver ottenuto un incontro in Prefettura (fissato per venerdì alle 15) i migranti hanno lasciato la piazzetta antistante il municipio.
La Croce rossa ha subito diffuso un comunicato in cui si precisa che: “tutte le attività svolte nell’Hub di Stradella, comprese quelle relative alla mensa e all’erogazione del pocket money, seguono il dettato normativo nazionale e le indicazioni della Prefettura. Voglio ringraziare per il supporto – conclude Vicini – l’associazione di mediazione che opera in sinergia con la Croce Rossa il Sindaco e la Prefettura oltre che le forze dell'ordine: è anche grazie a loro se le tensioni si sono stemperate rapidamente”.

I soldi dati ai comuni per i migranti? Inutilizzabili

La denuncia del sindaco di Robbio Roberto Francese: a causa di un garbuglio burocratico, l'utilizzo dei soldi dati dal Governo ai comuni dove si trovano i centri per richiedenti asilo sarebbe quasi impossibile, e gli amministratori potrebbero doverne rispondere di persona in caso di intervento della Corte dei Conti.