• Pavia:

Tag Archives : Matteo Grossi

Minori a carico dei Comuni, Sant’Angelo scrive a Salvini

Li chiamano i figli del sindaco, ma in realtà sono i figli di tutta la comunità: bambini che devono essere ospitati in strutture protette per vicende di ogni tipo, e il cui mantenimento (piuttosto costoso perché c’è da pagare vitto, alloggio ed educatori) è a carico del comune in cui risiedono. Per Sant’Angelo Lomellina questa voce è arrivata a pesare per oltre il 10% sul bilancio comunale. Contando le spese fisse necessarie per mandare avanti l’amministrazione, anche eliminando tutti gli investimenti e i servizi a favore della comunità, se arrivasse un altro minore a carico, il comune andrebbe incontro al crack.

Sant’Angelo, l’asilo con le telecamere attira nuovi residenti in paese

Ha deciso di prendere residenza a Sant’Angelo Lomellina dopo aver saputo che l’asilo di quel comune è l’unico dotato di telecamere di videosorveglianza nelle aule sempre attive. La popolazione del piccolo centro alle porte di Mortara, quindi, si arricchisce di una nuova famiglia, che testimonia una volta di più il successo di questa iniziativa. L’asilo di Sant’Angelo rischiava di chiudere, perché in paese nascevano pochi bambini, ma ora, richiamati dalla presenza delle telecamere, sempre più genitori dai comuni vicini decidono di iscrivere lì il proprio figlio, fino al caso limite della famiglia che ha preso addirittura la residenza.

“Guida pericolosa”: il sindaco di Sant’Angelo Lomellina multa il capo dei vigili

Il sindaco ha multato il comandante dei vigili per guida pericolosa. La curiosa vicenda è accaduta nei giorni scorsi nel piccolo Comune di Sant’Angelo Lomellina. È qui che, attorno alle 19, il sindaco matteo Grossi, uscendo dal parcheggio del bar del paese, ha visto un’auto che passava nel centro abitato a gran velocità, fra esercizi pubblici, negozi e scuole. Giudicando la condotta dell’automobilista decisamente pericolosa, il primo cittadino, nella sua veste di pubblico ufficiale, ha preso il numero di targa e l’ha comunicato al comando di polizia locale del comune. E fin qui tutto, si fa per dire, nella norma. Ma il giorno seguente arriva la sorpresa. Arrivato in municipio, Grossi apprende con stupore che l’automobilista indisciplinato è in realtà il comandante della polizia locale di una cittadina vicina.