• Pavia:

Tag Archives : lavori

Ponte sull’Agogna, i lavori iniziano a luglio. Riapertura ad ottobre

Verrà riaperto con l’inizio dell’autunno il ponte sull’Agogna della provinciale 28 tra Sannazzaro e Mezzana Bigli. Ad annunciarlo è il presidente della Provincia di Pavia Vittorio Poma, precisando che i lavori dovrebbero iniziare con il prossimo mese di luglio. Il viadotto è chiuso ormai da un anno, con il traffico di fatto deviato in pieno…
Per saperne di più

Pavia, estate di lavori alla scuola Leonardo da Vinci

Sarà un’estate di cantieri per la scuola media Leonardo da Vinci, da tempo in attesa di un intervento di sistemazione del tetto. Una volta terminato l’anno scolastico si procederà quindi ai lavori dal valore complessivo di 43mila euro. Lavori che sono già stati appaltati ad una ditta della provincia di Macerata. Ma per mettere in…
Per saperne di più

A Sant’Angelo Lomellina gli amministratori diventano giardinieri. “La Provincia non fa un tubo, ci pensiamo noi”

Gli amministratori pubblici di sant’Angelo Lomellina e diversi cittadini hanno preso falce e carriola ed hanno ripulito le rotatorie agli ingressi del paese sulla provinciale che porta a Robbio. A dirigere i lavori il sindaco Matteo Grossi e l’assessore alla sicurezza Daniele Corbellaro che hanno coadiuvato un gruppo di volontari che settimanalmente tengono pulito il…
Per saperne di più

Varzi, rinasce la Torre Malaspina. Domenica la sua inaugurazione

Con la sua presenza massiccia domina da quasi mille anni l’abitato di Varzi. E finalmente, dopo i lavori di messa in sicurezza da poco conclusi da parte del Comune e con il contributo di fondazione comunitaria, tutti potranno salire lungo le strette scalinate di pietra della Torre Malaspina e godere del paesaggio unico sul borgo…
Per saperne di più

Voghera, in estate il cantiere per il teatro Sociale. Due anni di lavori

Dovrebbe aprire in estate il cantiere che, nel giro di due anni, restituirà il teatro sociale alla città di Voghera. Ne ha dato annuncio il sindaco dopo che, nelle scorse ore, sono scaduti i termini per presentare le offerte per aggiudicarsi la gara. Il comune ha messo al bando lavori per poco più di tre milioni di euro, l’appalto più ingente degli ultimi decenni, e all’appello hanno risposto una ventina di aziende, provenienti sia dal territorio che da altre regioni. L’iter burocratico prevede la creazione di una commissione tecnica che avrà il compito di vagliare le offerte, che potranno essere al ribasso rispetto ai tre milioni e 55mila euro di base, e infine di assegnare i lavori. A quel punto, l’azienda vincitrice potrebbe attendere ulteriori sessanta giorni prima di dare il via effettivo al restauro, un termine entro il quale altre ditte escluse potrebbero presentare ricorso. I lavori dureranno in tutto 2 anni dall’avvio e ad oggi tutto porta a pensare che l’inaugurazione del sociale, che sarà completamente recuperato e agibile compreso il terzo ordine di palchi, potrebbe essere fissata nell’autunno 2020.

Mezzabarba, il lungo elenco delle opere incompiute a Pavia

Dalla sistemazione di Palazzo Saglio alla nuova scuola Leonardo Da Vinci passando per l’area degli spettacoli viaggianti. Un lungo elenco di interventi messi in cantiere nel 2015 e poi mai realizzati. Basta scorrere il piano delle opere pubbliche del Comune di Pavia degli ultimi anni degli ultimi tre anni per notare progetti calendarizzati e poi fatti slittare di anno in anno, con ogni probabilità, ormai fino alla scadenza della consiliatura fissata per il 2019. Piccole o grandi opere mai realizzate. Il settore dei lavori pubblici, fino ad oggi, del resto si è concentrato su interventi di manutenzione di sistemazione di asfalti e marciapiedi. Ed allora il lungo elenco mette in evidenza almeno una dozzina di progetti rimasti solo sulla carta. A cominciare dalla nuova scuola media Leonardo Da Vinci, un intervento da oltre 6 milioni di euro. E poi una nuova palestra al PalaRavizza per un costo di 450mila euro. Senza dimenticare il nuovo accesso alla Vernavola o la ristrutturazione di Palazzo Saglio. E così si potrebbe proseguire ancora. Progetti messi nel piano delle opere pubbliche nell’ormai lontano 2015 e destinati ad accompagnare l’amministrazione alla fine di questa consiliatura.