• Pavia:

Tag Archives : droga

Vigevano, trovata la droga nella doccia. Blitz della Polizia

La droga nascosta all’interno del tubo di metallo che sostiene la tendina della doccia. Un nascondiglio davvero ingegnoso quello messo in atto da un 34enne tunisino residente a Vigevano, finito in manette grazie a un’indagine della polizia di Stato. All’interno di quel tubo sono stati trovati nove involucri contenenti 7 grammi di cocaina ciascuno. È…
Per saperne di più

Sorpreso con la droga in auto dopo l’incidente: arrestato 26enne

Fa un incidente, si salva, ma viene arrestato perché trovato in possesso di droga. Un epilogo che forse non si aspettava il 26enne fermato sabato notte dai carabinieri del comando provinciale. Il ragazzo stava guidando la sua Golf sulla provinciale 35, in direzione Pavia, quando all'altezza di Certosa ha perso il controllo del mezzo: l'auto…
Per saperne di più

Traffico di droga, preso l’ultimo pusher della maxi gang nordafricana

L'indagine si è conclusa con l'arresto, martedì mattina, di un 40enne marocchino, l'ultimo membro della banda che da tempo aveva preso il controllo delle piazze di spaccio nelle campagne dell'hinterland pavese, nei comuni lungo il Po, ma anche a Vistarino, Copiano e Gerenzago. I carabinieri di Stradella hanno dato un duro colpo al traffico di droga, portando a termine, con una lunga serie di attività, 14 arresti: si tratta di pusher, per lo più nordafricani, che operavano in piccoli gruppi, in modo autonomo ma coordinato. Erano cinque le batterie di spaccio che si dividevano il territorio, con un giro d'affari da decine di migliaia di euro al giorno. I militari hanno monitorato centinaia di scambi tra clienti e spacciatori. Oltre ai 14 spacciatori arrestati, gli uomini dell'Arma hanno denunciato altre 9 persone che facevano da "tassisti" o da vedette per gli spacciatori. Nel corso dell'operazione, ribattezzata Azziza, i militari hanno anche sequestrato un chilo di eroina e circa 100 grammi di cocaina, diverso materiale per il confezionamento e quasi 16 mila euro in contanti. Sono 174, invece, le persone segnalate alle varie prefetture come consumatori di stupefacenti. Il passaggio della droga avveniva in zone isolate e con una frequenza impressionante: i carabinieri hanno calcolato centinaia di telefonate al giorno fatte dai clienti agli spacciatori. Una volta accordatisi sul quantitativo di droga, lo scambio avveniva rapidamente. I malviventi, però, non sapevano che da tempo le forze dell'ordine erano sulle loro tracce.

Vigevano, inseguiti da Carabinieri tenta di calarsi dalla finestra. Preso pusher: in casa aveva un market della droga

Quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento trasformato in supermarket della droga, i due sospetti all’interno hanno rischiato grosso, decidendo di calarsi dalla finestra al secondo piano e cercando inutilmente di fuggire. Una volta fermati e compiuti i necessari accertamenti, l’elenco di imputazioni si è rivelato addirittura più lungo del previsto. I carabinieri erano entrati…
Per saperne di più

Camuffa stupefacenti come medicine: denunciata una donna 31enne marocchina

I carabinieri di Gropello Cairoli hanno denunciato a piede libero una 31enne di origine marocchina per detenzione di sostanze stupefacenti. La donna, in cura presso la comunità Villa Edvige di Zerbolo’, aveva cercato di portare in stanza circa 200 pastiglie che contenevano sostanze stupefacenti, spacciandole per medicine. Le operatrici della comunità hanno però chiamato i…
Per saperne di più

Pavia, studenti delle superiori spacciano all’autostazione

Sorpresi a spacciare nell'autostazione e denunciati dalla polizia. I progatonisti, in questo caso, sono due giovanissimi, entrambi studenti delle superiori del capoluogo. Gli agenti della squadra volante, che nei giorni scorsi avevano ricevuto diverse segnalazioni, si sono appostati lunedì mattina, attorno alle sette e mezza, all'interno della stazione dei pullman di via Trieste. Tra la…
Per saperne di più

Vigevano, preso pusher con mezzo chilo di hashish

Gli agenti del commissariato di polizia di Vigevano hanno arrestato uno spacciatore. E’ successo mercoledì pomeriggio, l’uomo, un marocchino di 37 anni residente in provincia di Milano, era stato notato in una zona residenziale e, alla vista della volante, si è messo a correre gettando a terra qualcosa. Nonostante il marocchino avesse tentato di riparare…
Per saperne di più

Maxi blitz dei Carabinieri: scoperto un “supermercato” della droga tra Cilavegna e Parona

Una vera e propria retata ha sgominato il supermercato dello spaccio che si era andato a formare nelle campagne tra Parona e Cilavegna. I carabinieri della compagna di Vigevano sono intervenuti con 30 uomini dalle stazioni di Mortara, Vigevano, Gravellona, Gambolò e del Nucleo Operativo e Radiomobile, per un’operazione che ha portato a tre arresti e alla segnalazione di otto consumatori di droga. Le indagini erano iniziate a febbraio, a seguito di segnalazioni che raccontavano di frequentazioni sospette di questo tratto di campagna. Il lavoro dei carabinieri ha portato alla scoperta di una vasta area di spaccio, gestita da un’organizzazione numerosa con tanto di fiancheggiatori. Spacciatori e vedette si alternavano, il supermarket della droga era sempre attivo. Le indagini non sono state facili, in quanto era molto difficile per i militari effettuare gli appostamenti senza essere visti. La caparbietà degli uomini guidati dal maggiore Emanuele Barbieri, però, alla fine ha avuto la meglio. Gli arrestati sono tre marocchini senza fissa dimora di 30, 22 e 21 anni, con precedenti. Dovranno rispondere di detenzione di stupefacente a fine spaccio e porto di oggetti atti a offendere. Con loro avevano 200 grammi di eroina e 65 grammi di eroina, con tutto il necessario per il confezionamento. Tra il materiale sequestrato, 1.400 euro in banconote di vario taglio e un machete lungo oltre mezzo metro. Al momento della retata, sono stati fermati anche otto clienti: a parte un 53enne, sono tutti giovanissimi, under 35, uno addirittura minorenne. Provengono da Gravellona, Garlasco, Parona e Cassolnovo, erano venuti a rifornirsi di cocaina, eroina e marijuana. Per loro è scattata la segnalazione alla prefettura.

Nascosto nella boscaglia: arrestato uno spacciatore 25enne

Lo hanno sorpreso all'interno di una delle baracche di fortuna costruite nei boschi fuori dal paese, con addosso oltre 150 grammi di droga tra hashish, eroina e cocaina. I carabinieri della Stazione di Lardirago hanno arrestato nelle scorse ore un pregiudicato marocchino di 25 anni, senza fissa dimora, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai…
Per saperne di più