• Pavia:

Tag Archives : carcere

Finisce in manette a Pavia il rapinatore di Rimini

Nelle ore scorse il personale della Squadra Volante, nell’ambito dei controlli effettuati nei confronti dei soggetti sottoposti a limitazioni della libertà personale, ha proceduto all’arresto di B.H., cittadino tunisino 24enne.  L’uomo, noto alle forze dell’ordine pavesi per essersi reso responsabile di svariati episodi delittuosi contro la persona ed il patrimonio, si trovava già sottoposto agli…
Per saperne di più

Fermati con documenti falsi, in manette due ucraini

Quando sono stati fermati per un normale controllo hanno mostrato dei documenti falsi, sperando di passare per cittadini comunitari. Per questo motivo un uomo e una donna -marito e moglie- sono stati arrestati nelle scorse ore dai carabinieri di Pavia. Nel corso di un servizio perlustrativo lungo la tangenziale Est, gli uomini del Nucleo Operativo…
Per saperne di più

Omicidio badante, Vignati condannato all’ergastolo

È stato condannato all’ergastolo Franco Vignati, l’ex assessore del Comune di Chignolo Po accusato di aver ucciso con un colpo di pistola alla testa l’ex convivente Lavdije Kruja, detta Dea, la badante albanese di 40 anni trovata morta nelle acque del Po nel giugno di due anni fa. La decisione della corte d’assise di Milano…
Per saperne di più

Omicidio di Stradella, il padre: “La giustizia italiana è razzista”

Lo sfogo del padre di Pandi Lavdari non usa mezzi termini per definire la giustizia italiana dopo la sentenza che ha condannato a 14 anni di carcere Simone Maddaluno, il 19enne di Stradella che nell’estate 2017 uccisse con una coltellata il 17enne albanese Pandi Lavdari al termine di un litigio. Oltre alla pena, Maddaluno è stato condannato a risarcire con 1 milione di euro la famiglia della vittima. Il papà: "Mi hanno ucciso mio figlio un'altra volta".

Appello Asm, chiesta la conferma delle condanne

Per le sentenze bisognerà probabilmente aspettare il 24 gennaio, data in cui è prevista la decisione dei giudici. Prosegue a Milano il processo d'appello per tre dei quattro imputati dello scandalo di Asm Pavia. In primo grado, con pene scontate di un terzo grazie al rito abbreviato, erano stati condannati a 8 anni e 8 mesi di carcere Pietro Antoniazzi, ex consulente e responsabile dei servizi finanziari, a 4 anni e 1 mese Luca Filippi, all’epoca dei fatti consigliere di amministrazione, a 3 anni e 8 mesi Claudio Tedesi, l’allora direttore generale. L’accusa è relativa alla “scomparsa” di 1,8 milioni dai conti di Asm: una vicenda su cui la procura aveva cercato di fare luce dopo l'arresto di Antoniazzi, considerato il «regista» dei meccanismi che avevano permesso la sottrazione dei soldi dalle casse della municipalizzata. Nelle motivazioni della sentenza di primo grado, il giudice Anna Maria Oddone descriveva il contabile come un personaggio dotato di una «elevatissima capacità a delinquere», che avrebbe reso «partecipi Chirichelli, Filippi e Tedesi nel compimento del reato»; un piano criminale, per il giudice, «condiviso quindi con i vertici della società». Nell'ultima udienza l'accusa ha chiesto la conferma delle condanne di primo grado per tutti e tre gli imputati. La parola, come detto, spetterà ai giudici della corte d'Appello. E' ancora in attesa di giudizio, invece, Giampaolo Chirichelli, l'ex presidente di Asm Pavia. Il manager è stato l'unico a chiedere di venire giudicato con rito ordinario e per lui il processo di primo grado è ancora in corso.

Il sindacato Ugl denuncia gravi problemi al carcere di Voghera

Il segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria Ugl Alessandro De Pasquale è stato in visita al carcere di Voghera, dove da tempo sono segnalate criticità. "Nonostante abbiamo più volte segnalato alle competenti autorità le condizioni strutturali del carcere e le insicure condizioni in cui lavorano i poliziotti penitenziari, ad oggi non è assolutamente cambiato…
Per saperne di più

Pavia, presi i ladri piloti. I tre giovani sono stati condannati

Nel pomeriggio di lunedì, presso il Tribunale di Pavia, si è celebrata l’udienza di convalida per i tre cittadini albanesi arrestati dalla Polizia lo scorso 17 giugno. Grazie alle precise indicazioni fornite da un cittadino al numero di emergenza e al tempestivo intervento della volante, gli agenti erano riusciti ad arrestare i ladri, due dei…
Per saperne di più