• Pavia:

Tag Archives : bus

Autoguidovie, confermato lo sciopero del 22 febbraio

Niente incontro e sciopero confermato. Continua il braccio di ferro tra sindacati e Autoguidovie a Pavia. Dopo che il prefetto Attilio Visconti ha inviato, a vuoto, due convocazioni alle parti, l'azienda ha risposto di essere disponibile a un confronto ma solo a Milano, dove ha sede legale la società. Sì al dialogo, quindi, ma solo…
Per saperne di più

Pendolari, incontro tra il Comune di Dorno e Autoguidovie

Allarme tra i pendolari lomellini quando sono iniziate a circolare le bozze del nuovo orario di Autoguidovie. Le segnalazioni sono state raccolte dallo sportello del consumatore del comune di Dorno e si è così arrivati a un incontro.

I bus sostituiscono i treni per eliminare i disagi. Ma arrivano in ritardo

Se il piano di Trenord di cancellare alcune corse dei treni per sostituirle con bus doveva servire per diminuire i disagi, il debutto dell’orario invernale ha dimostrato che ciò non sta accadendo, anzi, i problemi rischiano seriamente di aumentare. È quanto successo martedì mattina agli studenti di Zinasco, Sannazzaro, Ferrera, Lomello, Mede e Torreberetti che…
Per saperne di più

Bus al posto dei treni. I sindacati: “Scelta miope”

L'amministratore delegato Marco Piuri aveva definito la proposta un modo per "togliere flotta vecchia e recuperare personale senza toccare il cuore del sistema", specificando che la rimodulazione del servizio avrebbe potuto contare sull'inserimento nella flotta di nuovi treni da parte di Trenitalia. Ma la proposta di Trenord di sostituire i treni più vecchi delle linee…
Per saperne di più

Appalto Tpl, la Procura di Pavia chiude le indagini

A due anni dall'aggiudicazione definitiva del servizio ad Autoguidovie la procura di Pavia ha chiuso la fase delle indagini preliminari sulla gara del servizio di Trasporto pubblico locale. Sono quattro le persone accusate di aver organizzato il bando senza rispettare le norme previste: l’ex assessore provinciale ai trasporti Paolo Gramigna,il presidente della commissione e responsabile unico del procedimento Mauro Maccarini oltre all'amministratore delegato della società Tema Armando Leoni e all'avvocato Amerigo Penta. Sono tutti accusati di concorso in turbata libertà degli incanti. Secondo le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Paolo Mazza, nell'ottobre del 2014 la Provincia affidò alla società Tema di Leoni l'incarico di supportare il dirigente Maccarini nella predisposizione degli atti, nell'analisi dei documenti e nella valutazione delle offerte. Ma la stessa Tema, nei mesi precedenti, aveva prestato consulenza a tre delle società ammesse alla gara d'appalto, ovvero Autoguidovie, Arfea e Pmt. In questo caso ci sarebbe stato quindi un conflitto di interessi. La gara era stata vinta dal consorzio Tplo, che raggruppava le aziende pavesi Line, Pmt, Stav, Sapo e Stac, ma lo stesso consorzio era stato in seguito escluso perchè non aveva prodotto una serie di documenti, con l'indicazione delle parti del servizio da svolgersi a cura di ciascuna delle società. Dopo una serie di ricorsi al Tar e al consiglio di stato, l'appalto da 125 milioni era stato infine affidato ad Autoguidovie, ma la commissione giudicatrice non aveva tenuto conto del parere del segretario generale della Provincia. L'indagine sulle modalità di assegnazione dell'appalto non si era fermata e ora l'intera vicenda potrebbe finire in tribunale.

Comitato del no a Pavia: “Ora via i bus da Strada Nuova”

Archiviata la lunga telenovela del referendum dei bus in corso Cavour, la discussione si sposta immediatamente su Strada Nuova, altra arteria del centro storico messa a dura prova dal passaggio di bus e non solo. Già in passato diversi commercianti della zona avevano chiesto all’amministrazione di rendere pedonale il corso: una misura per permettere ai…
Per saperne di più

Pavia, il referendum sui bus si farà il prossimo 10 giugno

Per l’ufficialità definitiva si dovrà attendere ancora qualche giorno ma il sindaco Depaoli, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, si è sbilanciato in modo piuttosto netto. Il referendum per la riapertura di corso cavour al passaggio degli autobus si terrà domenica 10 giugno. Messa in calendario per lo scorso 21 gennaio, la consultazione era poi stata rinviata a data da destinarsi per l’indizione delle elezioni del 4 marzo. Nessun referendum, per regolamento, può essere tenuto nei due mesi antecedenti e successivi alla data delle elezioni politiche, amministrative, del Parlamento Europeo nonché di referendum statali nelle quali il Comune è interessato. Si farà quindi il prossimo 10 giugno: una scelta motivata dal sindaco con la necessità di attendere la fine delle scuole e consentire comunque a tutti i cittadini pavesi di poter esprimere la propria idea su questo argomento.

Pavia, da lunedì navette del centro a pagamento

Riprenderanno la loro corsa lunedì 8 gennaio le due navette Pegaso ed Elettra: i bus messi in strada dall’amministrazione del Mezzabarba per ovviare ai problemi causati dalla chiusura di corso Cavour al passaggio degli autobus. Un placebo più che una cura vera e propria visto che le due navette, nelle loro lunghe corse a corona del centro storico, erano quasi sempre vuote nonostante la totale gratuità del servizio. Lunedì torneranno, quindi, ed il servizio, come preannunciato dall’amministrazione, sarà a pagamento. Esattamente come accade per le altre linee di autobus in città. Per utilizzare Pegaso ed Elettra servirà il biglietto oppure l’abbonamento. Oltre al costo, la novità principale sarà l’estensione del percorso delle due navette che arriverà fino alla stazione dei treni. Elettra effettuerà il percorso circolare in senso antiorario mentre Pegaso in senso orario, passando entrambe per il centro storico, il Lungo Ticino e per i viali a corona del centro cittadino. Il servizio sarà attivo da lunedì a sabato nel mese di gennaio, per agevolare il periodo dei saldi, mentre, a partire da febbraio, dal lunedì al venerdì.