• Pavia:

Tag Archives : autoguidovie

Autoguidovie scrive alle scuole per soddisfare le esigenze degli studenti

Nuovi orari e tragitti: dal prossimo mese di settembre è in arrivo una rivoluzione del trasporto pubblico locale. Autoguidovie, che gestisce il servizio dallo scorso primo di aprile, ha inviato una lettera a tutti gli istituti scolastici del capoluogo per poter mappare la città. Un censimento degli studenti pavesi per studiare completamente il servizio e renderlo operativo con l’inizio del nuovo anno. Per questo motivo sono state contattate non solo le scuole del capoluogo ma anche quelle della provincia. L’azienda ha richiesto ai dirigenti scolastici gli orari delle lezioni e il numero preciso degli studenti iscritti per ogni comune di residenza in modo tale da risolvere le principali ciriticità evidenziate a più riprese negli ultimi tempi. Le fasce orarie considerate più delicate sono quelle mattutine, dalle 7 alle 8:30, e dalle 12 alle 14. Corse in ritardo, mezzi sovraffollati sono solo alcuni dei problemi che Autoguidovie intende risolvere a breve termine. Ma per fare questo è necessaria la collaborazione attiva di tutte le scuole. I dati saranno raccolti ed elaborati durante l’estate. Ma anche le famiglie potranno contribuire con le loro segnalazioni da girare direttamente ad Autoguidovie. Sui nuovi bus del capoluogo infine saranno posizionati dei conta accessi per capire quante persone salgono e scendono dai mezzi ad ogni singola fermata. Un dettaglio in più per conoscere le linee maggiormente utilizzate.

Appalto Tpl, la Procura di Pavia chiude le indagini

A due anni dall'aggiudicazione definitiva del servizio ad Autoguidovie la procura di Pavia ha chiuso la fase delle indagini preliminari sulla gara del servizio di Trasporto pubblico locale. Sono quattro le persone accusate di aver organizzato il bando senza rispettare le norme previste: l’ex assessore provinciale ai trasporti Paolo Gramigna,il presidente della commissione e responsabile unico del procedimento Mauro Maccarini oltre all'amministratore delegato della società Tema Armando Leoni e all'avvocato Amerigo Penta. Sono tutti accusati di concorso in turbata libertà degli incanti. Secondo le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Paolo Mazza, nell'ottobre del 2014 la Provincia affidò alla società Tema di Leoni l'incarico di supportare il dirigente Maccarini nella predisposizione degli atti, nell'analisi dei documenti e nella valutazione delle offerte. Ma la stessa Tema, nei mesi precedenti, aveva prestato consulenza a tre delle società ammesse alla gara d'appalto, ovvero Autoguidovie, Arfea e Pmt. In questo caso ci sarebbe stato quindi un conflitto di interessi. La gara era stata vinta dal consorzio Tplo, che raggruppava le aziende pavesi Line, Pmt, Stav, Sapo e Stac, ma lo stesso consorzio era stato in seguito escluso perchè non aveva prodotto una serie di documenti, con l'indicazione delle parti del servizio da svolgersi a cura di ciascuna delle società. Dopo una serie di ricorsi al Tar e al consiglio di stato, l'appalto da 125 milioni era stato infine affidato ad Autoguidovie, ma la commissione giudicatrice non aveva tenuto conto del parere del segretario generale della Provincia. L'indagine sulle modalità di assegnazione dell'appalto non si era fermata e ora l'intera vicenda potrebbe finire in tribunale.

L’11 maggio altra giornata di sciopero per i trasporti

Una nuova giornata di sciopero per contestare la mancata tutela dei livelli occupazionali. Quella del bando del trasporto pubblico locale è a tutti gli effetti una guerra di nervi tra lavoratori e sindacati da un lato ed Autoguidovie, il nuovo gestore del servizio dallo scorso primo aprile, dall’altro. I bus resteranno fermi venerdì 11 maggio…
Per saperne di più

Trasporti, oggi sciopero indetto dagli autisti e legato alla trattativa con Autoguidovie

Resta bollente la situazione del trasporto pubblico locale a Pavia e in provincia. Dopo il consiglio comunale aperto al Mezzabarba dell’altra sera è stato confermato infatti lo sciopero per la giornata di venerdì. Sciopero indetto dagli autisti e legato alla trattativa saltata con Autoguidovie sulla tutela dei livelli occupazionali. Quarantadue dipendenti, come confermato nell’ultima seduta…
Per saperne di più

Trasporto pubblico locale e assunzioni: braccio di ferro senza una risoluzione

E’ un braccio di ferro senza fine quello tra Autoguidovie, nuovo gestore del trasporto pubblico locale, comune e provincia. Dopo il vertice, senza risultati, di lunedì scorso, le parti sono tornate a confrontarsi. Circa quattro ore per provare a trovare una soluzione sul numero dei dipendenti che andranno assorbiti dal nuovo gestore del servizio. Soluzione che, però, per il momento, tarda ad arrivare. Presenti al tavolo di confronto in piazza Italia, il sindaco Depaoli, l’assessore ai trasporti del comune Ruffinazzi e poi il presidente della provincia Vittorio Poma, il consigliere Davide Ottini, e i dirigenti di AUtoguidovie e dell’agenzia regionale. Una trattativa che è destinata a proseguire a oltranza visto che sui numeri finali non c’è ancora accordo. Ad ogni modo, fanno sapere dal comune, il capitolato prevede l’assunzione di 406 dipendenti e sarà rispettato. In dubbio vi sarebbero ancora una quarantina di lavoratori che sarebbero tagliati fuori dal nuovo piano assunzioni di Autoguidovie. Ma il tempo inizia a scarseggiare: dal prossimo primo aprile l’azienda milanese dovrà iniziare a gestire il trasporto pubblico locale. Per questo motivo l’obiettivo è chiudere la questione entro il 31 marzo riuscendo a salvare i livelli occupazionali, così come ribadito a più riprese. Il 7 aprile, infine, ci sarà l’ultimo incontro in prefettura. Incontro a cui prenderanno parte anche i sindacati e le società uscenti. E l’occhio dei sindacati, in particolare, continua ad essere vigile sul destino di tutti i lavoratori. In forte dubbio vi sono ancora sei dipendenti di Line manutenzione.

Trasporti in titl il 20 marzo: tensione tra sindacati e Autoguidovie

E’ ancora braccio di ferro tra i sindacati ed Autoguidovie, il nuovo gestore del trasporto pubblico locale ed il prossimo 20 marzo sarà sciopero. Ad annunciarlo il delegato della cisl ai trasporti Marco Magnani, presente in mattinata ad un tavolo convocato in prefettura con tutti i soggetti interessati. Al centro del dibattito ancora una volta…
Per saperne di più