• Pavia:

Tag Archives : Amianto

A Stradella arrivano i droni per scovare i tetti in amianto

Anche a Stradella, come già accaduto a Broni, arriveranno i droni per controllare la presenza di amianto sulle proprietà private. Ne ha dato annuncio il sindaco Piergiorgio Maggi nell’ambito di una serie di iniziative legate alla bonifica del territorio da questo minerale, come noto ampiamento utilizzato in passato ma bandito e tristemente noto oggi per…
Per saperne di più

Broni, apre il nuovo sportello amianto

Il nuovo sportello amianto di Broni, aprirà i battenti mercoledì pomeriggio con una novità importante da comunicare agli utenti: il fondo nazionale per le vittime dell’amianto da 28milioni di euro, resterà utilizzabile anche per il risarcimento di coloro che si sono ammalati ma al di fuori dell’attività lavorativa. Ne ha dato notizia l’associazione Avani, che…
Per saperne di più

Fibronit, “sorpresa” all’avvio della bonifica: nel sito c’è un magazzino privato

Broni. La bonifica della Fibronit andrà avanti, nonostante le diatribe con un’azienda con sede dentro il sito di interesse nazionale (SIN). Proprio così, all’interno del perimetro dell’ex stabilimento c’è un deposito privato che sta creando qualche grattacapo all’amministrazione di Broni. Mercoledì mattina, quando doveva essere eseguita l’ordinanza del Comune per abbattere un muro di cinta e creare un accesso esclusivo per la Fibro Service, (questo il nome della ditta che oggi condivide l’ingresso con il cantiere di bonifica), c’è stato un parapiglia con intervento di vigili e carabinieri. Che l’accesso al cantiere della bonifica sia esclusivo, per ragioni di sicurezza, lo ha prescritto la Conferenza dei servizi a cui hanno partecipato Ministero dell’ambiente, regione Lombardia, Provincia di Pavia e Comune di Broni. Ma secondo l’azienda la soluzione proposta non è adatta per questioni di viabilità e sicurezza stradale (l’uscita del deposito è su una curva della Sp10). La vicenda ha creato preoccupazione quando si è sparsa la voce, smentita dal sindaco Antonio Riviezzi, di un possibile stop ai lavori di bonifica. “La bonifica andrà avanti senza problemi, troveremo un accordo con l'azienda” ha commentato il sindaco raggiunto al telefono da telePavia. Ecco l'intervista in esclusiva.

Stradella, polemiche sull’amianto al palasport. Sindaco: bonifica entro 1 anno

Il sindaco di Stradella Piergiorgio Maggi replica agli strali del capogruppo di opposizione Ettore Brandolini, che faceva notare il mancato avvio della bonifica delle coperture del palazzetto dello sport "Don Ermanno Ariata", ultima struttura pubblica di grandi dimensioni con i tetti di amianto.
"È alla nostra attenzione - ha spiegato il sindaco - sarà inserito nelle variazioni al bilancio 2017. Entro un anno inizieranno i lavori"

Inquinamento, degrado e saccheggi di rame all’ex distilleria Vinal

Tra degrado e abbandono, continua il saccheggio del rame all’ex Vinal di Santa Giuletta. Una coppia di conviventi di Milano sono stati arrestati nella mattina del 1° maggio dai carabinieri della compagnia di Stradella mentre stavano caricando su un furgoncino un’ingente quantità di cavi di rame appena rubati. I due, conviventi di 65 e 46 anni, di fatto senza fissa dimora, quando sono stati fermati non hanno opposto resistenza. Sul mezzo i carabinieri hanno trovato tutti i “ferri del mestiere” del ladro di rame: pinze, grimaldelli e altri utensili per togliere le guaine dai fili e spillare il rame all’interno. Sono stati ammanettati e portati nella camera di sicurezza della caserma in attesa del processo, che si terrà col rito direttissimo essendo stati colti in flagranza di reato. Quella dei furti di rame e altri metalli pregiati all’interno dell’ex distilleria, fallita e ancora oggi, a distanza di oltre 10 anni, sottoposta a sequestro penale da parte del tribunale campano di Nocera Inferiore, è una storia che va avanti da molto tempo. In alcuni casi i tentativi di furto provocarono sversamenti di oli nelle campagne con conseguente inquinamento dei terreni. Negli anni i residenti e l’amministrazione hanno lanciato più volte l’allarme per le condizioni fatiscenti dell’area, dove sono tuttora stoccati in condizioni precarie acidi e altri liquidi tossici, oltre alle coperture di eternit in pessime condizioni di conservazione. Ci sono stati sopralluoghi di commissioni parlamentari d’inchiesta e promesse d’intervento, ma ad oggi nulla è cambiato.

Broni, inizia il secondo lotto di bonifica alla Fibronit: durerà 2 anni

Broni. Il secondo lotto di bonifica della Fibronit, il più corposo, è appena iniziato e si concluderà entro 2 anni. Ne hanno dato notizia il sindaco di Broni Antonio Riviezzi e l’assessore regionale all’ambiente Claudia Terzi, giunta in paese mercoledì mattina per un sopralluogo nel Sin, ovvero Sito inquinato di interesse nazionale. Il cantiere vero e proprio inizierà tra pochi giorni, ora i tecnici stanno eseguendo monitoraggi da confrontare con quelli che verranno fatti a lavori conclusi.

Con il primo lotto di bonifica, costato circa 6 milioni di euro, sono state messi in sicurezza gran parte dei capannoni, le finestre sono state sbarrate e le parti in cemento amianto esposte all’aria sono state trattate con vernici speciali rosse e blu che dovrebbero impedire la dispersione di fibre. Con il secondo lotto quasi tutto il cemento amianto presente nel sito dovrà essere impacchettato in tutta sicurezza e smaltito. Per ultime toccherà alle coperture e alla fine, secondo il programma, qui resteranno solo gli scheletri delle strutture, da abbattere con il terzo e ultimo lotto, che prevede anche la bonifica dei terreni.

Il sogno di liberare Broni dall’amianto è più vicino, anche se non definitivamente a portata di mano. Perché per il terzo lotto di bonifica, ad oggi, non ci sono ancora i fondi.