• Pavia:

Pavia, no ai botti di Capodanno: multe salate per i trasgressori

Che la festa sia per tutti, no ai botti di Capodanno. Con questo messaggio il Comune di Pavia ha voluto sensibilizzare la cittadinanza in vista della notte di San Silvestro. Del resto il regolamento di Polizia urbana per il decoro della città e la sicurezza dei cittadini all’articolo 57 parla chiaro: “Salvo quanto previsto dalle norme vigenti, nell’ambito dell’abitato nessuno può, senza autorizzazione di Pubblica Sicurezza rilasciata dall’autorità competente, accendere polveri o liquidi infiammabili e fuochi artificiali. In caso di mancato rispetto del regolamento comunale, le sanzioni amministrative possono variare da 100 a 300 euro. L’obiettivo è proteggere non solo l’incolumità della cittadinanza ma anche degli animali domestici.

“Stiamo cercando di sensibilizzare i cittadini in questo senso – ha spiegato l’assessore alla partita Roberta Marcone - perché sappiamo che Capodanno è una grande festa e deve essere una festa anche per i nostri amici animali, soprattutto i cani che risentono maggiormente dei botti di fine anno. Sappiamo che è una tradizione ma c’è comunque una limitazione del regolamento comunale. Speriamo non sia necessario sanzionare i cittadini”.

L’attenzione dell’amministrazione del Mezzabarba sulla tutela degli animali è massima, non a caso il neo sindaco Fracassi ha voluto istituire un’apposita delega in capo all’assessore Roberta Marcone. L’opera di sensibilizzazione non si limita perciò ai soli botti di Capodanno ma è un’attenzione a 360° durante tutto l’anno.

“Il messaggio del non abbandonare è sempre attuale e in questo caso è un’opera di prevenzione, visto che i cuccioli non devono essere visti come dei regali per il periodo delle feste e non devono essere trattati come giocattoli. Il cane è per tutta la vita e non è un regalo di Natale”.