L’uomo trovato ferito alla Sforzesca aveva aggredito una ragazza

Prende una piega molto diversa da come era sembrato fino a oggi la vicenda dell’uomo di 64 anni trovato in gravi condizioni per strada alla frazione Sforzesca nella notte fra venerdì e sabato scorso. Secondo i carabinieri non si è trattato di un pestaggio, bensì di una situazione riconducibile all’ubriachezza dell’uomo. Questi, lo ricordiamo, stava tornando a casa dopo una serata con amici trascorsa in un locale poco distante. Aveva bevuto molto, e da quanto è stato possibile appurare, ha avuto un alterco con una coppia di giovani. I due stavano passeggiando, e il 64enne, quando li ha incrociati, avrebbe tentato apparentemente senza motivo di dare un pugno alla ragazza. Questa avrebbe schivato il colpo, poi sarebbe intervenuto il fidanzato che avrebbe dato un calcio e uno spintone al 64enne per allontanarlo. L’uomo sarebbe quindi caduto a terra pesantemente. I giovani fidanzati, viste le condizioni dell’individuo, avrebbero chiamato i soccorsi e in seguito si sarebbero allontanati. Il referto del 64enne, poi ricoverato d’urgenza in ospedale, parla di ferite e fratture al volto e di un’emorragia interna all’addome, tutto compatibile con la versione rilasciata dal ragazzo ai carabinieri. A suffragare la ricostruzione anche i dati delle compagnie telefoniche, che certificano la chiamata al numero di emergenza, e il racconto di un testimone. Gli inquirenti, in ogni caso, continuano le indagini, per meglio comprendere alcuni aspetti della inusuale vicenda.