• Pavia:

Stradella, trovato morto il custode della logistica scomparso da lunedì

Le ricerche del 55enne di Canneto Pavese scomparso lunedì sera si sono concluse drammaticamente nel pomeriggio di venerdì con il ritrovamento del corpo dell’uomo in un canale di scolo nei pressi di San Cipriano Po. Come anticipato nelle scorse edizioni, sarebbe completamente escluso il coinvolgimento di altre persone nella tragedia e confermata invece l’ipotesi dell’incidente: Savu, forse a seguito di un malore, sarebbe scivolato in un canale di scolo che dall’area delle logistiche di Stradella si getta nel Po dopo aver lambito l’abitato di San Cipriano. Le ricerche dei vigili del fuoco, intervenuti assieme ai carabinieri con il nucleo sommozzatori e con le unità cinofile sono proseguite per tutta la giornata di venerdì fino al tragico epilogo. La scomparsa del custode delle logistiche di Stradella, di origini romene ma da più di dieci anni in Italia e residente a Canneto Pavese, ha tenuto l’Oltrepò col fiato sospeso per diversi giorni viste le circostanze della scomparsa che inizialmente avevano fatto pensare a un episodio violento o un rapimento. Oltre un’ora dopo la fine del turno la saracinesca della guardiola in cui lavorava la vittima era ancora alzata, il suo telefonino era sulla scrivania, mentre la sua auto, una vecchia Volkswagen famigliare, era aperta e senza le chiavi nel cruscotto. Le successive indagini dei carabinieri, forse grazie anche alle immagini delle videocamere di sorveglianza presenti nell’area, hanno permesso poi di scartare queste ipotesi.