• Pavia:

Vigevano, picchia la moglie davanti all’asilo dei figli: arrestato

Prima distrugge l'auto di un amico della moglie, considerato il responsabile della loro crisi matrimoniale, poi picchia la donna davanti all'asilo dei figli. Un 39enne di Vigevano è stato arrestato dai carabinieri con le accuse di atti persecutori e lesioni personali. L'uomo, un pregiudicato, era già stato denunciato a piede libero il 3 novembre, quando era stato sorpreso in compagnia di un amico mentre sfasciava l'auto di un 26enne in via Borgomanero. Per il 39enne il giovane era la causa dei suoi problemi con la moglie e aveva quindi deciso di vendicarsi. I carabinieri, giunti sul posto, lo avevano bloccato e gli avevano anche ritirato la patente, visto che lo avevano trovato alla guida di un'auto con un tasso alcolemico quattro volte superiore ai limiti consentiti. Dopo quell'episodio il 39enne aveva avuto l'ennesima discussione con la moglie, a casa della madre di lei. La donna aveva quindi deciso di denunciarlo a sua volta, ma poche ore dopo essere stata in caserma è stata aggredita davanti all'asilo dove aveva portato la figlia più piccola. Qui l'uomo, che non voleva accettare la separazione, le ha sferrato un violento pugno in faccia, rompendole alcuni denti e poi dandosi alla fuga. I carabinieri del Radiomobile, allertati dalla moglie, lo hanno però fermato a poca distanza dall'asilo e lo hanno subito arrestato. Per il 39enne, come detto, le accuse sono di atti persecutori in flagranza e lesioni personali aggravate. Dopo gli accertamenti del caso, l'uomo è stato portato in carcere a Pavia.