• Pavia:

Vigevano, ok al progetto per il restauro di Santa Maria delle Vigne

C’è una sorpresa nella delibera di giunta che approva l’intervento di sostituzione delle coperture del naviglio Sforzesco nel centro di Vigevano. Il provvedimento, infatti, è doppio e nel fascicolo contiene anche un secondo progetto, molto atteso: il restauro di Santa Maria delle Vigne. La giunta ha deciso di licenziare contemporaneamente i due interventi, che saranno finanziati con i mutui di Cassa Depositi e Prestiti. Se da una parte si confermano i 700.000 euro per le coperture del naviglio, si aggiungono però anche 250.000 euro per la ristrutturazione di uno degli edifici più antichi di Vigevano, da anni in precarie condizioni di conservazione. Da tempo in città si erano mossi comitati per chiedere un intervento prima che fosse troppo tardi, ora il momento sembra arrivato. Nella delibera di giunta si precisa che l’opera è inserita nel bilancio 2019, quindi l’appalto per i lavori dovrà essere assegnato entro la fine dell’anno. Il progetto parla di un primo lotto di lavori, sostanzialmente una messa in sicurezza per evitare crolli e salvare una volta per tutte la chiesetta risalente all’anno mille. Il restauro di Santa Maria delle Vigne era una delle opere compensative indicate dalla lista La Strada Verso Milano, con una mozione poi condivisa dal resto della maggioranza, in cambio dell’autorizzazione all’area commerciale di via El Alamein. Nell’elenco c’erano anche la messa in sicurezza pedonale di piazza IV Novembre, una nuova area feste e la casa famiglia per anziani alla sala Leoni. L’intervento su Santa Maria delle Vigne sarebbe quindi la prima opera a venire realizzata fra quelle previste dall’accordo di maggioranza.