• Pavia:

Milano, prima città in Italia per reati denunciati

Se Roma è la prima città per produzione e spaccio di droga, mentre Napoli si conferma capitale di scippi e rapine, Milano conquista il podio per la città d’Italia dove ci sono più reati denunciati. A dirlo l’annuale studio del Sole24Ore che analizza la situazione della criminalità nelle 107 province del nostro paese. Milano mantiene così la leadership poco lusinghiera, per il terzo anno di fila con poco più di 7 mila denunce ogni 100 mila abitanti, registrando però un calo del 5,2%, su base annua.
Seguono al secondo posto Rimini con circa 6,500 denunce e Firenze con 6 mila 252.All’ultimo posto invece Oristano con solo 1,493 segnalazioni. Secondo lo studio, Milano oltre ad essere al primo posto nella classifica generale, arriva anche sul gradino più alto del podio, nei furti con destrezza, con 895,2 denunce per 100 mila abitanti e nei furti in esercizi commerciali, con 311, denunce. Si aggiudica invece il secondo posto, nei furti con strappo, nelle rapine e nelle truffe e frodi informatiche, con rispettivamente 63, 2; 101,2 e 523 segnalazioni. Al terzo posto, invece, per le estorsioni e gli infanticidi, al quarto per le violenze sessuali. Poi all’11esimo per i furti di autovetture, al 15esimo per i reati che riguardano gli stupefacenti. Invece è 19esima per quelli di associazione di tipo mafioso e 23esima per i furti in abitazione. Si posizionaa metà classifica per i tentati omicidi, con il 38esimo posto e per gli omicidi volontari consumati, al 57esimo, entrambe categorie in cui detiene il gradino più alto la città di Vibo Valenzia.
A livello nazionale.. secondo lo studio, nel nostro paese vengono denunciati circa 6.500 reati algiorno . Una media che si riferisce al 2018 e che si conferma in calo rispetto all’anno precedente di circa il -2,4% proseguendo la tendenza in flessione dal 2013. Continua a crescere invece il boom delle truffe e frodi informatiche con una media del +15% con 518 denunce al giorno. Ad aumentare anche i reati connessi allo spaccio dei stupefacenti (76 denunce, +2,8%) e delle estorsioni (27 al giorno, +17%).