• Pavia:

Pavia, controlli e denunce in due case di riposo

Ancora anziani non autosufficienti inseriti nelle strutture per persone autonome. Il blitz dei Nas di Cremona con il nucleo ispettorato del lavoro dei carabinieri di Pavia e la locale Ats è scattato nelle scorse ore. A finire nei guai sono state due residenze sanitarie assistenziali del circondario di Pavia che, nel corso dei controlli, sono risultate a vario titolo non in regola con la normativa. Più nel dettaglio, in una delle case di riposo sottoposte a verifica, i carabinieri hanno trovato due anziani non più in grado di badare a sé stessi ospitati nel padiglione cosiddetto “alberghiero”, cioè destinato alle persone autosufficienti. Come detto i controlli si sono estesi anche ad altre residenze della zona e in un altro caso i responsabili della struttura sono finiti nei guai, con pesanti sanzioni e l’obbligo a mettersi in regola. Questa volta i problemi riguardavano anche le autorizzazioni sanitarie da ottenere per avviare l’attività. Oltre a ciò, fatto forse ancor più grave, anche in questo caso nella struttura c’erano ospiti che non avrebbero dovuto essere lì, ma in altri contesti con un’assistenza più adeguata: 3 di loro infatti risultavano non essere per nulla autosufficienti e uno in particolare era affetto da severe patologie psichiatriche.