• Pavia:

Moreschi, arrivano i contratti di solidarietà

La chiamano solidarietà difensiva, di certo per i lavoratori sarà un grande sacrificio. La Moreschi, azienda vigevanese di scarpe di alta gamma conosciuta in tutto il mondo, ha raggiunto un accordo con i sindacati per l’attivazione di questo provvedimento: un anno di contratti di solidarietà. A essere interessati saranno i dipendenti di tutti i reparti, con la sola esclusione dei dirigenti. La riduzione dell’orario di lavoro sarà in media del 22%, con un minimo del 15% e un massimo del 34% a seconda del reparto. I salari, naturalmente, saranno adeguati di conseguenza. Una situazione particolarmente delicata, che sindacati e azienda hanno deciso di affrontare insieme in questo modo. Le motivazioni alla base del provvedimento vanno ricercate nell’andamento del mercato calzaturiero, che, seppure fluttuante di suo, negli ultimi mesi ha dato indicazioni davvero preoccupanti. Ancora in calo la domanda interna, in peggioramento quella dai mercati esteri, su cui incombono grossissimi punti di domanda a livello internazionale: dalla Brexit alla politica dei dazi americani, fino al rallentamento dell’economia tedesca e ai dubbi su quella francese. Il risultato è che, dopo un calo degli ordini dall’estero negli ultimi mesi, settembre ha fatto segnare un ulteriore segno meno. La conseguenza, quindi, sono i contratti di solidarietà per un anno, con azienda e sindacati che sperano in una ripresa del mercato per l’estate 2020.