• Pavia:

San Genesio, tre arresti per estorsione e rapina

Prima l’hanno speronato e costretto a fermarsi, poi l’hanno accompagnato al bancomat per farsi dare 500 euro e infine gli hanno strappato la catenina d’oro e la fede nuziale. La vittima è un pensionato di 81 anni residente a San Genesio ed Uniti. Sabato scorso attorno alle 19 l’uomo stava tornando a casa a bordo della sua Lancia Y quando, sulla provinciale 8 nei pressi di Marzano, si è imbattuto in un’auto, una Opel Astra, che procedeva a rilento. Ha messo la freccia e sorpassato ma il conducente della Opel ha improvvisamente sterzato a sinistra speronandolo: un pretesto, si è scoperto in seguito,  per bloccare l’anziano e chiedergli dei soldi. Dall’auto sono scesi due uomini, di 50 e 25 anni, che con fare minaccioso l’hanno costretto andare a prelevare al bancomat più vicino per risarcire immediatamente il danno, senza chiamare forze dell’ordine o assicurazioni. Non potendo prelevare altro denaro poiché era stato raggiunto il massimale giornaliero, uno dei due

Malviventi gli ha strappato dal collo la catenina d’oro e lo ha obbligato a consegnargli anche l’anello. I due manigoldi volevano altri 3.500 euro e si sono messi d’accordo con la vittima per vedersi lunedi fuori dalla banca di San Genesio. Ma per fortuna l’anziano ha deciso di denunciare l’accaduto alla polizia. Lunedì mattina la squadra Mobile ha quindi organizzato l’appostamento fuori dalla banca, arrestando i due alla consegna dei soldi. Assieme a loro c’era anche una donna di 48 anni, anche lei è finita in carcere con l’accusa di estorsione e rapina. Tutti e tre gli arrestati risultano essere senza fissa dimora e con numerosi precedenti per reati simili