• Pavia:

Neonato di un giorno con malattia rara, salvato al Policlinico di Milano

La gioia del nuovo arrivato e la disperazione nello scoprire che il neonato ha una grave malattia. A solo un giorno di vita, Alessandro, questo il nome del bambino - ha subito un’operazione chirurgica. Malformazione ano-rettale, in sostanza una patologia che ha fuso insieme parti dell’intestino con le vie urinarie. Malattia rara che colpisce un bimbo ogni 4mila. La squadra di esperti che l’ha operato, un team di specialisti del policlinico di Milano, è stata in grado di correggere la malformazione con un delicato intervento ideato apposta e capace di ridare a questi bimbi una qualità di  vita pressoché normale. "Un intervento delicatissimo – ha raccontato Ernesto Leva, direttore della Chirurgia Pediatrica - ideato proprio da noi e che ad oggi può essere eseguito solo nel nostro Ospedale, proprio per le competenze necessarie ad eseguirlo". Alessandro è nato nella notte del 13 agosto: il suo problema che non è purtroppo diagnosticabile con le ecografie di controllo durante la gravidanza, e anche per questo è ancora più inaspettato. di norma questa malformazione richiede tre lunghi e laboriosi interventi ricostruttivi, ma proprio al Policlinico lo stesso dottor Leva ha ideato questa tecnica innovativa, capace di gestire il caso con un unico intervento chirurgico, e con un impatto minore sul decorso post-operazione. una tecnica che necessita di un grande affiatamento tra chirurghi e anestesisti e di grande esperienza del personale. Al policlinico ad oggi è stato possibile intervenire su oltre 300 bambini mentre sono circa 500 i piccoli seguiti costantemente dagli ambulatori dedicati. Tra di loro c’è anche il piccolo Alessandro che ora ha quasi un mese di vita.