• Pavia:

Rapine a farmacie e sale slot per comprare la cocaina

Due uomini incappucciati entrano all’interno di una sala giochi, accerchiano il titolare, lo minacciano rivolgendogli un’arma addosso. Sono aggressivi, violenti. Puntano alla cassa, il denaro serve per procacciarsi la cocaina. Una banda, anzi -vista la sua organizzazione non strutturata- una batteria formata da sette italiani tra i 27 e 46 anni residenti tra Bollate, Baranzate, Abbiategrasso e il lodigiano. Sono questi i profili dei pregiudicati arrestati  dai carabinieri per le rapine, 5 almeno, messe a segno in sale slot e farmacie tra il milanese e la Brianza.

La prima il 30 gennaio, nella sala slot di Bovisio Masciago, in provincia di Monza Brianza. E’ In questa occasione che uno dei rapinatori “firma” il suo atto criminale. Lasciando l’impronta di una mano ferita sul bancone del locale, una traccia che permetterà agli investigatori di risalire prima a lui e poi ai colleghi. Soggetti pericolosi, tossicodipendenti: per la droga erano disposti davvero a tutto, anche a commettere rapine violente. una delle vittime è finita in pronto soccorso.