• Pavia:

Insulta e minaccia l’ex moglie, arrestato per stalking

Vessazioni e minacce di morte, anche ai parenti e agli amici della vittima. Una situazione insostenibile, andata avanti per mesi, che si è conclusa con l'arresto dello stalker. Un altro caso di violenza sulle donne a Pavia. Protagonista un 37enne di origine marocchina, da tempo residente in città. L'uomo, nei mesi scorsi, si era separato dalla moglie, una connazionale di 30 anni. Il loro rapporto era da tempo compromesso proprio a causa degli atteggiamenti violenti di lui. Al momento della separazione il giudice aveva stabilito che il 37enne dovesse corrispondere un assegno di mantenimento di 300 euro al mese, anche per garantire il futuro del figlio della coppia, che oggi ha dieci anni. L'uomo non aveva però mai accettato la decisione del giudice e per settimane aveva minacciato e insultato la moglie. Nel maggio scorso era scattato anche un divieto di avvicinamento nei confronti del 37enne, proprio a causa della sua condotta persecutoria: ma nemmeno quella misura era bastata a tenerlo lontano dall'abitazione dove la donna vive con il figlio. Il 37enne, già noto alle forze dell'ordine e con precedenti per reati contro la persona, negli ultimi tempi aveva iniziato a minacciare e ad insultare anche i parenti della ex moglie, che si era quindi rivolta nuovamente ai carabinieri. Nel corso della mattinata, gli uomini dell'Arma hanno quindi arrestato l'uomo con l'accusa di stalking. Il 37enne è stato poi trasferito in carcere a Torre del Gallo, in attesa dell'interrogatorio di garanzia.