• Pavia:

Padre accoltella il figlio, continuava a chiedergli i soldi per la droga

Un uomo anziano ha accoltellato il figlio tossicodipendente. Una tragedia familiare avvenutaieri pomeriggio nel Milanese. A riferirlo è stato il 118, intervenuto sul posto insieme ai carabinieri. Il figlio ferito, un uomo di 46 anni, adesso si trova ricoverato in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. E' accaduto a Pantigliate, dove poco dopo le 16 di ieri è avvenuta l'aggressione in seguito ad una lite molto accesa tra padre e figlio. Secondo le prime informazioni, il ferito, un 46enne, è stato trasportato con l'elisoccorso all'ospedale Niguarda di Milano. I carabinieri di Peschiera Borromeo (Milano) hanno denunciato sia il padre sia il figlio. Quest’ultimo non è in pericolo di vita perchè la coltellata lo ha raggiunto di striscio. Il genitore è stato accusato di lesioni gravi mentre il figlio di estorsione e maltrattamenti in famiglia. Le indagini dei carabinieri hanno infatti accertato che il ferito, tossicodipendente ed alcolista, abitualmente minacciava il padre per farsi consegnare dei soldi con cui poi comprava la droga.
Un’incredibile tragedia familiare dunque, doveil padre 72enne, a seguito dell’ennesima richiesta di denaro da parte del figlio, assuntore di stupefacenti, ha afferrato un coltello da cucina e lo ha colpito all’addome.E’ stato poi lo stesso uomo a chiamare i soccorsi. Molto probabilmente voleva soltanto spaventare il figlio, e lo ha colpito accidentalmente. Per fortuna in modo lieve. Il 46enne è stato trasportato a Niguarda cosciente e non in pericolo di vita. Per il padre potrebbe profilarsi l’accusa di lesioni dunque, mentre per il figlio quella di estorsione.