• Pavia:

A Milano giro di vite per regolamentare l’uso dei monopattini elettrici

Nelle aree pedonali potranno viaggiare al massimo a 6 chilometri orari, che salgono a 20 nei percorsi ciclabili e nelle “zone 30“. Vietate le strade con la pavimentazione in sassi di fiume e le corsie preferenziali. La sosta sarà permessa solo negli stalli delle biciclette o a lato strada dove non espressamente vietato, e in ogni caso sempre con “buonsenso” per non costituire “intralcio o pericolo”. È con queste regole che il Comune di Milano inizia il nuovo regolamento per la circolazione dei monopattini elettrici che vale anche per tutti gli altri veicoli simili come segway, hoverboard, skateboard e monoruote. Per i trasgressori sono previste multe da 26 a 99 euro.
Si tratta di una sperimentazione che recepisce le linee guida emanate dal ministero dei Trasporti lo scorso 4 giugno e avrà la durata di un anno. Si parte subito per quanto riguarda le strade pedonali, mentre per le corsie ciclabili e ciclopedonali e nelle “zone 30” bisognerà attendere la posa della segnaletica (circa 200 i cartelli stradali ad hoc previsti).
«I micromezzi elettrici contribuiscono a migliorare la qualità della mobilità urbana, a patto però che vengano presi sul serio — ricorda l’assessore alla Mobilità Marco Granelli — . Non sono giocattoli. Chi li usa deve farlo con prudenza». Gli indisciplinati rischiano una multa da 26 a 99 euro.