• Pavia:

Al via i giorni del grande caldo, si toccheranno i 39 gradi

Quella che ci aspetta sarà una settimana torrida. Dopo la storica ondata di caldo che ha colpito l'Italia tra la fine di giugno e l'inizio di luglio, una nuova massa d'aria di matrice subtropicale raggiungerà il nostro paese e l'Europa meridionale dalle prossime ore, favorendo nuovamente un drastico aumento delle temperature, con picchi fino a 40 gradi centigradi sulla Penisola. A dirlo sono gli esperti di 3bmeteo.com, che avvertono: "Anche questa volta siamo alle porte di una delle più intense e persistenti ondate di caldo degli ultimi anni per le Alpi e per la Pianura Padana dove – in particolare da metà settimana – si tornerà verso i 30°C anche a 1.500 metri di quota". L'anticiclone africano, insomma, tornerà l'assoluto protagonista sull'Europa meridionale e in Italia, con caldo intenso e afa fino alla fine di luglio e precipitazioni pressoché assenti quasi ovunque. Da lunedì il caldo andrà gradualmente aumentando su tutta la Penisola, raggiungendo i valori più elevati in pianura tra mercoledì 24 e venerdì 26 luglio, specie al Centro-Nord. Le città più calde saranno Firenze, Terni e Ferrara, ma anche a Pavia e in provincia le temperature potrebbero raggiungere picchi di 37-38 gradi. L'aria molto calda -proseguono gli esperti- sarà accompagnata anche da tassi di umidità piuttosto elevati soprattutto lungo le coste e sulla Pianura Padana; ci attendono inoltre nottate molto calde al Centro-Nord, con valori minimi notturni che faticheranno a scendere sotto i 23 gradi centigradi.