• Pavia:

Voghera, a giugno raggiunto il traguardo del 66% di differenziata

Anche se oggi e per il futuro la vera sfida riguarda il riciclo dei rifiuti, il traguardo raggiunto da Voghera nel campo della raccolta differenziata nel mese di giugno è a suo modo storico, perché per la prima volta, secondo i dati forniti dalla stessa municipalizzata Asm, in città si è superata la soglia del 65% arrivando al 66%. Secondo i primi programmi europei sull’economia circolare, si sarebbe dovuto raggiungere l’obiettivo entro il 2012, poi la scadenza fu prorogata più volte, con i comuni della provincia di Pavia, salvo rare eccezioni, costantemente in in fondo alla lista delle amministrazioni virtuose a livello regionale e nazionale. Il dato di Voghera dunque fa segnare un’inversione di tendenza dovuto, spiegano dall’azienda, “in buona  parte alle sanzioni che sono state elevate dagli ispettori ambientali nei confronti di coloro che non effettuavano una raccolta differenziata corretta”. Ciò che rendeva difficile il salto di qualità – spiegano ancora da via Pozzoni - era lo smaltimento del rifiuto non conforme soprattutto nei contenitori riservati al verde.” Vale a dire che nei cassonetti dedicati finiva un po’ di tutto. Così gli utenti che continuavano a sbagliare, nonostante le indicazioni, sono stati individuati attraverso le videocamere e le foto trappole e sanzionati. Dopo che le percentuali di di raccolta differenziata sono state raggiunte in termini assoluti infatti, ovunque il problema della qualità dei rifiuti e della loro corretta differenziazione è la sfida da combattere per arrivare all’aumento effettivo del riciclo delle materie, vero obiettivo per raggiungere l’economia circolare e il rispetto dell’ambiente.