• Pavia:

A 13 anni nuda nella chat di classe, il caso nel pavese

Il caso è stato sollevato da alcune compagne, che si sono rivolte allo sportello di supporto della scuola. In una chat di whatsapp, hanno spiegato le giovani a una psicologa, circolano foto e video hot di una ragazza di soli 13 anni, che frequenta la loro stessa classe. E' quanto successo in una scuola media del pavese poche settimane prima della fine delle lezioni. La vicenda è emersa solo in queste ore e vista la delicatezza della situazione la polizia di Stato ha già avviato delle verifiche, pur mantenendo il massimo riserbo. A quanto risulta, le immagini riprendono la 13enne in atteggiamenti intimi con altri compagni, in almeno un paio di occasioni. Una circostanza pericolosa, visto che le foto e i video rischiano di finire sui social o su siti internet dove difficilmente potrebbero venire eliminati. Per questo motivo le compagne di classe della ragazza si sono rivolte alla psicologa della scuola, che ha subito avvertito le insegnanti e la dirigente scolastica. Sono stati proprio i professori ad avvisare la questura e poi a convocare i genitori di tutti i minori coinvolti nella vicenda: si tratta di ragazzi di età comprese tra i 13 e i 15 anni. Adesso bisognerà accertare chi ha diffuso le immagini sulla chat pubblica e perché: stando ai primi accertamenti la ragazza era consapevole di essere ripresa e in alcuni casi avrebbe effettuato lei stessa foto e video. Un atteggiamento che sembra rientrare nella sfera del sexting, cioè nello scambio di immagini erotiche via messaggio con fidanzati o compagni, che rischia però di avere conseguenze gravi, soprattutto se i partecipanti sono minorenni. Spetterà ora alla polizia fare chiarezza sulla vicenda ed escludere possibili abusi.