• Pavia:

Pavia, si delineano i nomi della giunta Fracassi

Mancano solo gli ultimi aggiustamenti, poi la squadra di governo sarà pronta ad affrontare il primo consiglio comunale, previsto per lunedì 17 giugno. A Pavia la giunta che affiancherà il primo cittadino Fabrizio Fracassi è quasi completamente definita. In casa centrodestra il problema sono le quote rosa: manca un assessore donna per completare il gruppo, ma il nome potrebbe arrivare già nelle prossime ore. Intanto, da Palazzo Mezzabarba arrivano le prime conferme alle indiscrezioni che da alcuni giorni circolano negli ambienti politici. Antonio Bobbio Pallavicini sarà il vicesindaco e avrà le deleghe a cultura e lavori pubblici. Forza Italia è ancora al lavoro per scegliere chi, tra Rodolfo Faldini e Marco Bellaviti, farà l'assessore a mobilità, trasporti e partecipate, anche se Faldini sembra il favorito tra i due. Paola Chiesa di Fratelli d'Italia otterrà le deleghe per le pari opportunità, mentre Alessandro Cantoni della civica Pavia Ideale dovrebbe diventare assessore all'istruzione. In casa Lega Pietro Trivi sarà l'assessore alla polizia locale, sicurezza e sport, per il segretario cittadino Roberta Marcone si parla di un assessorato al commercio e attività produttive, mentre Cristina Domimagni dovrebbe occuparsi dei servizi sociali e Mauro Ferraresi dell'urbanistica, ufficio che aveva già guidato negli anni '90 ai tempi della giunta di Rodolfo Jannaccone Pazzi. Con il sindaco Fabrizio Fracassi che terrà la delega all'ambiente c'è spazio ancora per un assessore, che come detto dovrà necessariamente essere donna, così come previsto dal Testo Unico sugli Enti Locali. Chiuso il discorso sulla giunta, bisognerà discutere anche di altri passaggi tecnici, come la presidenza delle varie commissioni. L'ultimo atto sarà la nomina del presidente del consiglio comunale, che dovrebbe spettare a Nicola Niutta di Pavia Prima.