• Pavia:

Viola misure alternative: in carcere un 43enne

Estorsione, furto e calunnia. Per questi reati, commessi nel milanese nella primavera di due anni fa, un 43enne originario di Vigevano stava scontando la sua condanna con l’affidamento in prova ai servizi sociali nel comune di Sannazzaro de Burgondi. Ma quella misura alternativa al carcere, a cui sarebbe stato destinato quando la sentenza del tribunale di Milano è passata in giudicato, lui l’ha presa come una libertà di fatto e ha continuamente violato le prescrizioni imposte dalla giustizia. E così alle prime ore dell’alba i carabinieri della compagnia di Voghera, l’hanno raggiunto nella sua abitazione e arrestato di nuovo. Quando è finito in manette il 43enne vigevanese era in compagnia di un altro pregiudicato. L’uomo non avrebbe opposto resistenza e si sarebbe lasciato condurre nel carcere di Voghera dove sconterà la sua pena, con l’aggravante della violazione della misura prescritta dai giudici milanesi.