• Pavia:

Consorzio vino, Torrevilla: “Puntare su identità e coerenza”

Il tempo delle parole è finito. La qualità non è un concetto astratto, parte dal lavoro in vigna e termina con una promozione coerente con il posizionamento ed il prestigio della bottiglia realizzata”. – Così il Presidente della Viticoltori Associati Torrevilla in una nota diffusa per commentare il particolare momento che sta vivendo l’Oltrepò del vino e in particolare il consorzio di tutela, alle prese con un riassetto non semplice. “Piccole denominazioni sono diventate grandi storie di successo – ha proseguito Barbieri - grazie ad idee chiare e coerenza produttiva, con esempi luminosi anche vicino a noi. È la dimostrazione che il mondo dei wine lovers è disposto a riconoscere il lavoro di chi, presentandosi con una identità chiara e precisa non teme confronti anche se impegnativi. Sono certo che aziende che hanno voglia di queste sfide, in Oltrepo', ce ne siano eccome!”. Ha concluso il numero uno della cantina sociale dell’Oltrepo, impegnata in una ristrutturazione aziendale importante per la creazione di una linea di produzione destinata al metodo classico.