• Pavia:

Vittuone, sciopero alla Abb: “licenziamento discriminatorio”

Due ore di sciopero questa mattina alla Abb di Vittuone. Questa volta non per la vertenza ancora in atto circa la ristrutturazione decisa dall'azienda, ma per solidarietà verso un collega. Questa mattina, infatti, un dipendente rientrato in azienda dopo un periodo di aspettativa sindacale è stato licenziato per soppressione del posto di lavoro. “Motivazioni – si legge in un comunicato unitario dei sindacati con cui si annunciano due nuove ore di sciopero venerdì prossimo – pretestuose e inaccettabili. Anche perché oggi in Abb è aperto un confronto per la riorganizzazione della realtà di Vittuone. Per questo riteniamo questo licenziamento discriminatorio nei confronti di chi in questi anni si è impegnato per ragioni sindacali a sostegno delle vertenze aziendali e dei colleghi di Abb”. Intanto, mentre venerdì i lavoratori porteranno la propria solidarietà al collega licenziato con due ore di sciopero, nella stessa mattina di venerdì si terrà un nuovo incontro in Regione per tentare di arrivare ad un accordo che eviti i 123 esuberi. Una quindicina di lavoratori in esubero potrebbero essere trasferiti nell'area service, garantendo loro il posto di lavoro, ma all'appena mancano ancora oltre 100 esuberi.