• Pavia:

Luna Park, manca ancora lo spazio per i camper

Ancora una fumata nera per la sistemazione delle roulotte dei giostrai, in vista della fiera di Pentecoste. Archiviata, seppur con un deciso ridimensionamento, il problema riguardante il posizionamento delle attrazioni, resta aperto quello inerente le case mobili dei giostrai. Una sessantina di caravan in tutto che non hanno un posto in cui parcheggiare: la consueta area di via Stafforini, nelle vicinanze del cimitero, non è più disponibile a causa di un cantiere per la costruzione di un nuovo impianto sportivo. Da diverse settimane gli uffici del comune e i giostrai si stanno confrontando alla ricerca di una soluzione che al  momento non è stata ancora trovata. Si è parlato del parcheggio dello stadio Fortunati ma l’are potrebbe contenere circa la metà dei camper in arrivo. Prima ancora sul tavolo era finita l’ex Dogana ma anche in quel caso l’ipotesi è stata subito scartata. Tra i problemi evidenziati dagli operatori, vi è la necessità di avere a disposizione di uno spazio dotato degli allacci per le acque reflue per evitare in di incorrere in sanzioni così come accaduto già un paio di anni fa. A due messi dall’inizio della fiera, la situazione è ancora in altomare. Un problema, la sistemazione delle case mobili, che va ad aggiungersi al ridimensionamento della fiera di piazzale Europa. Sui 105 giostrai che arriveranno a Pavia, potranno lavorare solo una settantina con una perdita di una trentina di posti lavori circa. Comune e operatori torneranno a confrontarsi alla fine di aprile, alla ricerca di una soluzione definitiva.