• Pavia:

Mesero, padre ubriaco tenta di rapire i figli a casa della ex

Prima si è ubriacato, poi da Inveruno, dove risiede, si è diretto a Mesero, dove vivono i suoi due figli, affidati alla mamma. Con l'intento di portarli via, contro la volontà della madre dei piccoli. E – fermato dai carabinieri – li ha aggrediti. Fin quando non sono riusciti ad immobilizzarlo, mettendogli ai polsi le manette. È accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì, intorno alle due di notte. L'uomo, un 33enne, operaio, con precedenti di polizia per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, si è recato a casa dell'ex compagna, a cui erano stati affidati i figli dopo la separazione. Arrivato a destinazione, in evidente stato di alterazione dovuto all'alcool ingerito, ha con la forza portato via i due bambini, di tenera età. Nel frattempo, tuttavia, i carabinieri erano stati già allertati. I militari, provenienti dalla stazione di Bareggio, hanno dunque raggiunto immediatamente l'abitazione della donna. Alla vista dei militari l'uomo si è nascosto dietro una vettura in sosta e, scovato dai carabinieri, ha tentato di allontanarsi velocemente a piedi con in braccio di due bambini. Fin quando non è stato raggiunto. I militari si sono premurati di mettere immediatamente in sicurezza i bambini, per poi tentare di immobilizzare l'uomo, che tuttavia non è rimasto fermo. Tutt'altro. Ha aggredito i militari con calci e pugni, ferendo un carabiniere a un polso, trasportato al Fornaroli di Magenta per le medicazioni del caso. Dopo minuti concitati l'uomo è stato immobilizzato e arrestato.