• Pavia:

Milano Sud. Tre truffe ad anziani, indagano i carabinieri

Cambiano il luogo, le vittime e il ruolo della falsa identità. Ma l'obiettivo è lo stesso: truffare approfittando dell'ingenuità delle vittime. Sono tre le truffe messe a segno ieri da alcuni malfattori ai danni di persone anziane a Corbetta, Sedriano e Lacchiarella e per le quali stanno ora indagando i militari dell'Arma. A Corbetta è successo in via Adamello. Due persone, che si sono qualificate come dipendenti di un'azienda di gas e l'altro come agente della Polizia locale, si sono introdotti all'interno di un appartamento dove vivono due pensionati di 83 e 81 anni e nell'appartamento di fianco, dove vice una signora di 79 anni, con il pretesto di dover effettuare un'ispezione a causa di una perdita di gas. Con alcuni raggiri si sono fatti consegnare monili in oro, per poi darsi alla fuga dopo aver distratto i proprietari. A Sedriano, invece, la vittima è una vedova, pensionata di 84 anni. I malfattori si sono introdotti nel suo appartamento, in via Matteotti, fingendosi addetti all'installazione di telecamere di videosorveglianza. Con la stessa tecnica si sono fatti consegnare i suoi preziosi per poi scappare, approfittando della distrazione della vittima, che si è poi recata alla stazione dei carabinieri per denunciare l'accaduto. Sempre ieri, questa volta a Lacchiarella, la vittima è una pensionata, vedova, di 77 anni, residente in via 1° maggio, truffata da un finto addetto all'acquedotto, che con alcuni raggiri si è fatto consegnare del denaro contante pari a 150 euro. Sono in corso in queste ore le indagini da parte dei carabinieri per individuare gli autori delle truffe.