• Pavia:

Identità diverse per ogni truffa, arrestato

Aveva un passaporto o un documento di identità diverso per ogni occasione, o meglio per ognuna delle numerose truffe messe a segno in tutto il Nord Italia, ma alla fine è finito in manette mentre si trovava in Oltrepò, forse in procinto di mettere a segno un altro dei suoi colpi. L’uomo definito dagli inquirenti come un professionista del raggiro, sembra sia riuscito a incassare diverse caparre per la vendita di mezzi agricoli che poi ovviamente non consegnava, ma in diverse occasioni sarebbe anche riuscito ad ingannare funzionari dell’anagrafe e dell’agenzia delle entrate esibendo documenti falsificati ad arte. Il malvivente, un 39enne di origini macedoni da tempo in Italia, è stato fermato l’altra mattina dai carabinieri della stazione di Rivanazzano Terme mentre era alla guida di un Opel Astra. Ai militari ha presentato una patente e un passaporto bulgari che si sono rivelati falsi, così come il certificato di proprietà dell’auto che è stata per questo in seguito sequestrata. Dai controlli immediati è emerso inoltre che era accusato di numerose truffe e su di lui pendeva un ordine di custodia cautelare in carcere. L’uomo è stato quindi arrestato portato in carcere in attesa del processo. Nella sua abitazione i carabinieri hanno trovato una serie di altri documenti falsi tra cui una carta d’identità rilasciata dal comune di Carpaneto Piacentino.