• Pavia:

Pavia, casa e minori stranieri i problemi principali

Dall’emergenza abitativa alla gestione complicata dei minori stranieri non accompagnati: sono queste le principali criticità evidenziate dall’amministrazione del Mezzabarba nella relazione di fine mandato trasmessa alla Corte dei Conti. Un documento di 46 pagine in cui si passa ai raggi x l’attività della giunta di centrosinistra in questi cinque anni nei diversi settori. Il tema dei minori stranieri ha creato più di un problema gestionale all’ente visto che è stato necessario utilizzare risorse destinate ad altre voci di spesa attraverso una variazione di bilancio. Senza contare gli stanziamenti aggiuntivi che si sono resi necessari. Problemi e non solo. All’interno della relazione il Comune ha evidenziato anche i risultati ottenuti in questi anni: a cominciare dal ripristino del vigile di quartiere con dieci agenti attivi quotidianamente nei rioni. E’ stato inoltre riattivato anche il nucleo di vigilanza fluviale per controlli a 360 gradi lungo le sponde del Ticino, nel tratto di competenza comunale. Croce e delizia infine la questione che ruota attorno alle numerose aree dismesse cittadine. Nonostante il pressing del Mezzabarba i progetti di recupero sono ancora sulla carta: dall’arsenale all’area Neca di cui si sta parlando in questo periodo, passando per l’ex Dogana. Un tema che sarà, ancora una volta, argomento di dibattito in campagna elettorale.