• Pavia:

Voghera, pene ridotte ai manager Fibronit

Pene lievemente ridotte nel processo d’appello per le morti d’amianto a Broni. I giudici della corte milanese hanno confermato in sostanza le condanne ai due ex dirigenti della Fibronit di Broni Lorenzo Mo e Michele Cardinale. Per Mo, che in primo grado era stato condannato a 3 anni e 4 mesi, la pena è di 3 anni. Per Cardinale è passata da 4 anni a 3 anni e 8 mesi. La riduzione della pena è da attribuire alla prescrizione intervenuta nel corso degli anni per le imputazioni relative a 5 omicidi colposi su un totale di 27. La Corte d'appello di Milano ha confermato inoltre la sentenza del tribunale di Pavia sui risarcimenti, che erano stati definiti in 20 mila euro per ciascuna delle vittime decedute tra il 2005 e il 2009.