• Pavia:

Il Pd conferma i suoi uomini alle comunali di Pavia

Accanto alla partita dei candidati sindaco si gioca, in parallelo, quella altrettanto importante del rinnovo del consiglio comunale. Gli uomini e le donne che con il loro voto possono sostenere o affossare l’azione di sindaco e giunta. E nel Partito Democratico, in attesa delle conferme ufficiali, si dovrebbe andare verso una conferma in massa. Tutti gli assessori uscenti, almeno nelle intenzioni infatti, potrebbero ripresentarsi alle urne. L’unico dubbio è rappresentato da Laura Canale, che si è dimessa, sbattendo la porta, soltanto pochi mesi fa. Qualche dubbio in più tra gli scranni del consiglio comunale. Tra i diciotto consiglieri democratici e i due della lista civica Cittadini per Depaoli resta più di un interrogativo. A cominciare da Francesco Brendolise che ha di fatto quasi ufficializzato la sua candidatura a sindaco con la lista civica La Grande Pavia. In dubbio anche le posizioni di Stefano Gorgoni, Claudia Bianchi, Guido Giuliani ed Elena Madama. Potrebbero invece aggiungersi nuovi nomi, come quello dell’ex segretario cittadino Roberto Calabrò, pronto a candidarsi. Da registrare poi Cristina Barbieri, Pietro Alongi e Tiziana Alti: persone già attive all’interno del partito nel capoluogo. Toccherà a breve a segreteria sciogliere le ultime riserve. Le linee guida sono però chiare: precedenza ad assessori e consiglieri uscenti, visto che si sono già misurati con il consenso, maturando esperienza amministrativa.