• Pavia:

Ponte della Becca, senso unico alternato solo nelle ore notturne

Per il completamento dei lavori sul ponte della Becca i disagi saranno ridotti rispetto alle previsioni. L’istituzione del senso unico alternato riguarderà infatti soltanto le ore notturne a partire dalle 21 di mercoledì e fino alle 6 del mattino successivo. Si andrà avanti così per le prossime settimane, fino al 30 marzo compreso. È quanto ha reso noto la provincia di Pavia che, dopo una lunga trattativa, ha trovato un accordo con la ditta che sta eseguendo i lavori che, in un primo tempo, aveva chiesto la chiusura parziale durante il giorno. Il cambiamento permetterà di creare meno disagi ma, al contempo, potrebbe allungare il tempo di esecuzione dei lavori di alcuni giorni. L'intervento mira ad eliminare le infiltrazioni d'acqua alla struttura in ferro del ponte e quindi di limitare la corrosione. Oltre ai lavori di impermeabilizzazione, verranno inoltre allungate le protezioni di sicurezza ai lati della carreggiate sulla rampa di accesso al ponte nel comune di Mezzanino, intervento questo funzionale al recupero previsto della casa cantoniera che dovrebbe diventare un punto di aggregazione per le associazioni e di attività di promozione del territorio. E mentre procedono dunque i lavori di messa in sicurezza del vecchio ponte, tra le riunioni dei comitati e le scadenze istituzionali continua il lungo viaggio verso la creazione di un nuovo ponte. Tra pochi giorni scadranno i termini per la presentazione delle offerte per la redazione dello studio di fattibilità finanziato con 800mila euro dalla regione. Entro l’estate è attesa l’aggiudicazione della gara ed entro un anno circa lo studio dovrebbe essere completato. Poi scatterà la fase due, quella della progettazione, per cui serviranno secondo le prime stime fra i 4 e i 5 milioni di euro e altri anni di lavoro. Dopo, e solo dopo, sarà possibile, fondi permettendo, aprire il cantiere.