• Pavia:

Vigevano, primo ok per il supermercato al Cascame mentre rallenta il cantiere Conad

La giunta comunale di Vigevano ha approvato il progetto per il nuovo supermercato MD fra via Podgora e corso Argentina. La proposta di realizzazione del market aveva creato un vero e proprio terremoto in maggioranza, con diversi consiglieri che avevano manifestato la propria contrarietà. Le perplessità nei confronti dell’area commerciale furono anche tra le motivazioni dell’allontanamento dell’allora assessore all’urbanistica Furio Suvilla. Ora, però, con l’approvazione da parte della giunta le cose cambiano, perché il primo via libera porterà il progetto al conseguente voto del consiglio comunale. Leggendo le motivazioni espresse nella delibera di giunta, risulta che nel far pendere la bilancia dalla parte del sì siano state considerate le ricadute positive per il quartiere Cascame. La realizzazione in quella che è attualmente un’area incolta di un parcheggio e di un parco pubblico, oltre al supermercato, è stata giudicata fattore importante per una zona di Vigevano ormai a carattere prettamente residenziale dove mancano alcuni servizi. Nei giorni scorsi la giunta aveva dato l’ok anche alla costruzione di un supermercato della catena Eurospin in corso Milano, prendendo atto della votazione favorevole avvenuta qualche settimana prima in commissione consiliare. Sempre in tema di nuovi supermercati, invece, c’è stato un rallentamento nel cantiere della Conad di via Buozzi. Residenti e commercianti hanno segnalato come ormai da settimane nella vasta area ricavata dalla demolizione dell’ex Enel non ci siano più operai al lavoro. Il comune ha mandato un sollecito alla ditta incaricata, chiedendo di rispettare i tempi concordati (il cantiere è privato ma le ricadute sulla viabilità interessano ovviamente la parte pubblica) e di sistemare la recinzione di via Buozzi, non propriamente stabile soprattutto in caso di vento. Proprio la recinzione attira i fastidi dei frequentatori della zona, dato che porta via diversi posteggi in un punto del centro cittadino che già soffre a causa della diminuzione degli stalli nella nuova piazza Sant’Ambrogio. Il mega parcheggio che verrà ricavato attorno e sotto al nuovo supermercato è atteso come una panacea, per questo i cittadini mal sopportano di vedere i lavori andare a rilento.