• Pavia:

Arrestata la baby gang di Abbiategrasso. Nove minorenni in carcere

Aggressioni anche per futili  motivi, rapine anche di piccole somme di denaro, si parla persino di cinque euro e qualche cellulare, estorsioni. Una baby gang la chiamano dai carabinieri di Abbiategrasso, che questa mattina, intorno alle 5 del mattino, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 9 ragazzi, tutti minorenni, molti residenti nelle case popolari di via Fusè e via Fratelli Cervi ad Abbiategrasso, autori di alcuni episodi di percosse, lesioni, minacce, rapine ed estorsioni verso coetanei e maggiorenni. Le indagini dei militari del comando di Abbiategrasso, partite ad ottobre dello scorso anno, sono iniziate a seguito di alcune denunce da parte delle vittime, quasi tutti vittime di lesioni, con tanto di referti medici. Unendo le similarità tra gli episodi denunciati, si parla di 11 episodi tra luglio e novembre del 2018, si è capito che poteva trattarsi delle stesse persone. Le denunce, unite alle testimonianze raccolte, dunque, hanno portato a capire che si trattava di quella che i militari chiamano una baby gang. Da qui la decisione del Gip del Tribunale per i minorenni di Milano di emettere un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, a cui è stata data esecuzione questa mattina dai carabinieri di Abbiategrasso. Si tratta 9 ragazzi, tutti minori, nati tra il 2001 e il 2004, sette residenti ad Abbiategrasso (molti nelle case popolari Aler di via Fuse e via Fratelli Cervi), uno a Corbetta e l'altro a Milano. Tutti gli episodi si sono verificati ad Abbiategrasso, solo in un caso nel capoluogo. Cinque dei ragazzi si trovano ora nel carcere minorile, gli altri quattro – autori di reati minori e incensurati – sono invece stati portati in comunità di recupero dislocate in varie città della regione. In tutti i casi per cui sono accusati si parla di aggressioni, anche per motivi futili, come accaduto in centro ad Abbiategrasso, nei confronti di un ragazzo appena uscito da un locale, che nell'aggressione si è ritrovato col naso rotto. O fuori il McDonald di Abbiategrasso, dove un avventore è stato aggredito e derubato del cellulare per aver suonato il clacson dell'auto. Stamattina, dunque, i militari hanno proceduto con gli arresti.