• Pavia:

Trasferita d’urgenza al San Matteo, muore neonata. Aperta un’inchiesta

E' stata aperta un'inchiesta sul caso della neonata di Piacenza morta al San Matteo di Pavia dopo un trasferimento d'urgenza. La vicenda risale al 26 febbraio scorso. La madre della piccola, una 22enne alla sua prima gravidanza, si era recata al mattino al pronto soccorso dell'ospedale piacentino, dov'era stata subito ricoverata. La gravidanza non era rischio e il monitoraggio strumentale, eseguito al momento dell'ingresso in ospedale e durante le prime fasi del travaglio, non aveva evidenziato alcuna anomalia. Durante il parto, però, la situazione era precipitata. L'ostetrica aveva rilevato un rallentamento importante del battito fetale, segno di improvvisa sofferenza del feto, costringendo i medici ad accelerare la nascita: la neonata era però già in arresto cardio-circolatorio ed era stata trasferita d'urgenza al policlinico San Matteo, dove è però deceduta, poche ore dopo essere venuta alla luce. I parenti, sotto choc, hanno presentato un esposto formale per fare luce sull'accaduto e la procura di Piacenza ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo: non è da escludere che il fascicolo possa ora venire trasferito ai colleghi pavesi per competenza. Al momento non sarebbero emerse responsabilità in capo ai medici, ma gli accertamenti sono ancora all'inizio.