• Pavia:

Abbiategrasso, rapine in due supermercati. Cassiere minacciate con il cacciavite

Due tentativi di rapina quasi in concomitanza, ai danni di due supermercati di Abbiategrasso. È quanto accaduto sabato sera, all'Esselunga, dove il tentativo di rapina non è andato a buon fine, e l'altro all'Eurospin, dove invece il colpo è andato a segno. Due episodi distinti, messi a segno da diversi soggetti, ma con alcuni tratti comuni. Oltre al luogo preso di mira dai malviventi, i supermercati, infatti, c'è l'arma utilizzata dai malviventi: in entrambi i casi infatti i rapinatori hanno utilizzato un cacciavite per minacciare i dipendenti del supermercato. Il primo tentativo di rapina si è verificato intorno alle 20.30, un uomo si reca al supermercato Esselunga di via Dante. Ha il volto scoperto, si avvicina ad uno degli addetti al magazzino e, con i mano un cacciavite, lo minaccia, per poi allontanarsi con un carrello della spesa carico di merce varia. I magazzinieri, tuttavia, lo inseguono ed è così che il malvivente abbandona la refurtiva e si allontana a piedi nelle vie adiacenti. La merce, recuperata, è stata dunque restituita ai proprietari. Il secondo episodio, questa volta non si tratta di una tentata rapina, ma di un colpo andato a segno, invece, si è consumato una decina di minuti più tardi, alle 20.40, all'Eurospin di via Carducci. Un uomo, con il volto parzialmente coperto da una sciarpa, entra nel supermercato e si avvicina ad una cassiera con un cacciavite, l'arma che utilizza per minacciare la donna e farsi consegnare l'incasso della giornata, un importo pari a 803 euro. Per poi scappare a piedi. In queste ore sono dunque in corso le indagini da parte dei carabinieri di Abbiategrasso.