Ritrovata a Mortara la 14enne di Pioltello scappata di casa

Si è conclusa positivamente la vicenda della 14enne scappata di casa a Pioltello lo scorso 14 gennaio. La giovane è stata rintracciata a Mortara ed è già stata riabbracciata dai suoi genitori. La fuga era stata originata da motivi sentimentali. La vicenda aveva destato particolare attenzione nell’opinione pubblica, anche per via dei numerosi appelli dei genitori alla trasmissione Chi l’ha visto. Inizialmente si era temuto per un rapimento, ma gli inquirenti avevano velocemente escluso questa ipotesi puntando invece sulla pista amorosa. Le tracce portavano a Mortara, tanto che già alcune settimane fa c’erano state segnalazioni che riguardavano il centro lomellino. I carabinieri avevano capito tutto, ma la situazione era estremamente delicata e occorreva fare in modo che la giovane si sentisse protetta e non scappasse di nuovo. La 14enne era fuggita con un ragazzo di 19 anni conosciuto tramite social network per il timore che la famiglia non accettasse la relazione. Con lui, che a quanto pare era ignaro della vera età di lei, la ragazza era partita per un viaggio che ha toccato le province di Pavia, Alessandria e Genova. Dormivano alla bell’è meglio, nei pronto soccorso degli ospedali, nelle stazioni ferroviarie, anche in sottopassaggi e case abbandonate. Però erano innamorati, e convinti nei loro propositi di fuga. Il comandante della stazione dei carabinieri di Mortara, avendo ormai assodato che la ragazza si trovasse in città, è riuscito a comunicare con lei, invitandola a presentarsi in caserma. La 14enne è stata convinta dalle rassicurazioni del comandante, ed è arrivata spontaneamente in via generale Dalla Chiesa insieme al fidanzato. Lo stesso comandante ha poi fatto da tramite con le famiglie dei due giovani, ricomponendo la situazione e arrivando così alla felice conclusione del caso.